Un carnevale di cioccolato

febbraio 22, 2001 in Enogastronomia da Claris

Da ieri fino a martedì grasso, potete vivere favole e sogni di bambino: una montagna di cioccolatini, gianduiotti giganti, Nutellerie, mille leccornie a base di cacao e tante iniziative collaterali vi aspettano nel centro di Torino.

Nel vostro inconscio più o meno nascosto, avete mai sognato di abbandonarvi in soffici torte al cioccolato, in morbidi biscotti al cacao, in calde e profumate tazze di cioccolato bollente? Ecco la vera e dolce realtà del grande spettacolo di “Eurochocolate Torino”, alla seconda edizione in questo carnevale torinese.

La grande sfida è proprio realizzare il primo Carnevale tutto Cioccolato, per di più nella capitale del più importante distretto produttivo di cioccolato al mondo. Un solo nome è garanzia sufficiente: Gianduja, la famosa maschera, è la promessa per la vittoria in una sfida a colpi di fondente e latte…

Accanto alla fantastica manina di cioccolato creata dal maestro catalano Enric Rovira, la “Manschera” è il gadget ufficiale di Eurochocolate Torino 2001. Indossandola è possibile ritirare fantastici omaggi tutto cioccolato, semplicemente facendosi staccare le dita (della propria maschera s’intende) nei vari punti indicati nelle stesse mascherine. E di mascherine ce ne sono tante, per tanti appuntamenti e per tutti i gusti!

Vediamo un possibile percorso goloso tra mille leccornie.

Iniziamo con il guinness: il Gianduiotto più grande del mondo della Novi (piazza Castello fino al 24 febbraio; piazza San Carlo il 25). Nella prima edizione di Eurochocolate venne conquistato il primato della Tavoletta più grande del mondo. Per questa seconda edizione Novi ha realizzato un enorme Gianduiotto, simbolo della Capitale del Cioccolato Italiano: 40 quintali di peso, una lunghezza di 4 mt. ed un’altezza di circa 2 mt!!! Il tutto verrà distribuito durante la Grande Festa di Carnevale in piazza San Carlo domenica 25 Febbraio.

Chocolatepuntocom (fino al 27 febbraio, in piazza Castello, dalle ore 09.00 alle 20.00, sabato fino alle 24.00) è il cuore commerciale della grande festa dove poter acquistare e degustare migliaia di prodotti di oltre 100 aziende artigianali ed industriali provenienti da ogni angolo del mondo. Ma anche gadgets e curiosità legate al mondo del cioccolato, dalla cosmesi al CD contenente l’inno Chocosamba del Carnevale tutto cioccolato di Torino firmato dai Theobroma Cacao già celebri per il loro primo singolo Felici e Fondenti.

Addentriamoci nelle proposte delle nobili case produttrici.

Nel cuore di piazza Castello è prevista una rappresentazione scenica dal titolo “Le Rotte del Cacao”, by Streglio, al quale prende parte un gruppo di animatori con il coinvolgimento del pubblico presente, descrivendo nell’arco di circa 20 minuti la storia del cioccolato, dalle leggende Azteche sull’origine divina dei semi della pianta, alI’arrivo delle fave di cacao in Europa, alla sua diffusione nelle corti francesi fino a giungere al suo consumo moderno.

Le Gianduieidi, i famosi carnevali ottocenteschi di Torino che contribuirono non poco alla nascita del Gianduiotto, vengono invece rievocate by Caffarel.

Vere e proprie lezioni concentrate di retorica e stilistica, prendendo spunto dalle magiche frasi contenute nei famosi Baci, sono il regalo della Perugina in un’aula a forma, ovviamente!, di Bacio, dove è anche possibile assistere alla lavorazione di maschere artistiche costruite con carta pesta e polvere di cacao.

Se la Nutelleria (in piazza Castello) è uno spazio magico dove assaggiare la dolce crema spalmabile proposta in un ricettario assai goloso, Lindt, in una semisfera trasparente di 12 metri di diametro appoggiata su una base cioccolatosa, propone dimostrazioni in diretta di esperti cioccolatieri.

Il grande Tempio Toblerone e l’enorme Mucca Milka animano la pista artificiale di sci di fondo in piazza Carlo Alberto, mentre se volete giocare in modo interattivo con le nuove tecnologie il Togo Internet Point by Pavesi (Galleria Subalpina) è il posto migliore.

Altre attrazioni l’incredibile Cremino gonfiabile Pernigotti e l’Ipergianduiotto by Peyrano, il gioco enigmistico presentato da graziose fanciulle che indossano divertenti kimani by Nippon e il laboratorio di pasticceria Twix Top by Dolma, protagonista assoluta anche del circuito di 10 famose discoteche torinesi che festeggiano le dolci notte di Eurochocolate.

Le sorprese non sono finite: circa 20 tra i migliori ristoranti di Torino associati all’EPAT propongono per tutta la durata della manifestazione degli squisiti menù dove il Cibo degli Dei è protagonista dall’antipasto al dessert.

In parallelo non perdetevi il Turin Chocolate Walking, passeggiata nel centro storico di Torino tra stupende pasticcerie e cioccolaterie storiche della città per scoprire antiche e nuove ricette accompagnati da due guide d’eccezione: Latte e Fondente, ovvero le mascotte di Eurochocolate. A tutti i partecipanti verrà omaggiata la preziosa Mappa del Cioccolato di Torino e Provincia realizzata a cura della Compagnia del Cioccolato.

Insomma, mille sorprese per non denigrare la professionalità dei maestri del cacao dicendo in maniera dispregiativa “essere come i cioccolatai!”.

di Claris