Ultimo allenamento

dicembre 21, 2005 in Sport da Roberto Grossi

TORINO – Una giornata a suo modo storica per la Juve, quella di ieri: l’ultimo allenamento prima della sosta natalizia è coinciso con la fine del ‘soggiorno’ alla Sisport. Dal mitico ‘Combi’ ad Orbassano, dal ‘Comunale’ al centro sportivo Fiat: nel 2003 la struttura di via Olivero era diventata un temporaneo sito di lavoro in attesa della definitiva sistemazione. Ora, dal 29 dicembre – alla ripresa della preparazione – i torinesi si trasferiranno a ‘Mondo Juve’, in quel di Vinovo, una casa senza estranei dove troveranno gradualmente posto (i lavori sono da ultimare) le oltre venti squadre di corso Ferraris. Non c’è però tempo per ricordi e lacrime, cambiano i luoghi ma non l’obiettivo: vincere. Il campionato incombe e questa sera Capello vuole concludere in bellezza, con il titolo di campione d’inverno, dodici mesi estremamente positivi: . Le crepe intraviste all’Olimpico e i due punti rosicchiati dalle milanesi non sono invece motivo di apprensione: . Una risata le seppellirà: potrebbe essere questo il motto del goriziano adattato alle concorrenti: . Non subito forse, per il momento basterebbe tenerlo in coma profondo per placare la fame cannibalesca del gruppo juventino.

Fame anche di contratti: . La palla passa ora alla famiglia Agnelli-Elkann, chiamata a far luce sui destini della società. Nell’attesa di notizie, al Delle Alpi arriva quella colonia di ex-juventini chiamata Siena: . Uno da Juve potrebbe essere Cassano ma il barese sembra in partenza per altri lidi: . Non mancano parole di stima per Abbiati () e una gelida risposta alle ultime dichiarazioni di Zeman: . Mentre Buffon tornerà disponibile per la trasferta di Palermo () dal resto dell’infermeria giunge semaforo verde per Emerson, Zebina e Mutu. Il romeno contende a Del Piero il posto lasciato libero da Nedved, squalificato per un turno.

di Roberto Grossi