Tuttomele a Cavour

novembre 10, 2002 in Enogastronomia da Claris

32446(1)Mela ed inverno sono un binomio indissolubile per tanti: in famiglia, a scuola per pranzo o nell’intervallo (per i pochi, fortunati inconsapevoli, che vivono senza merendina), così come nelle mense di lavoro, la frutta più consueta, per non dire unica, è la mela!

Potrebbe derivarne un rapporto di amore odio, ma non è così, perché, qua nell’Italia del nord, mangiare mele è una parte indissolubile di noi stessi, come accompagnare il cibo con i grissini… e poi le mele ci ricordano i momenti più belli dell’infanzia: le torte di mele delle nonne la domenica o le frittelle della mamma a Carnevale, insomma la mela ha segnato tutti i momenti della nostra vita! Non è questo certo uno spot strappalacrime, solo la contestazione di quanto la nostra cultura sia permeata da questo frutto giallo o rosso, verde o granata… E poi ci sono i miti, quelle mele tanto decantate, da diventare merce preziosa… Un esempio: le mele di Cavour!!!

Ed allora approfondiamo l’argomento, cogliendo l’occasione dell’apertura della 23^ edizione di Tuttomele, l’ormai collaudata rassegna frutticola e commerciale che si svolge a Cavour ai confini della provincia di Torino con un consolidato successo di pubblico. Dopo la succosa anteprima di domenica 27 ottobre al Borgo Medioevale da oggi e per 9 giorni si entra nel vivo!

Tutti i 5200 abitanti stanno per vivere l’ormai consueta maratona di iniziative dedicata alla frutticoltura, alla gastronomia ed al turismo, pronti a ricevere le ‘solite’ centinaia di migliaia di visitatori, come nelle passate edizioni. Ricchissimo come sempre il programma: gli stand di vendita dei produttori qualificati si accompagnano a mostre d’arte … Insomma, il binomio enogastronomia e cultura si esalta sempre più in questa settimana …

La grande esposizione delle migliori varietà di mele dei 10 Comuni del Consorzio frutticolo CIFOP (Cavour, Campiglione, Bibiana, Bricherasio, San Secondo, Garzigliana, Osasco, Lusernetta, Luserna e Pinerolo) sarà infatti al centro di una serie di altre iniziative che si svolgeranno per tutta la settimana.

Quest’anno, purtroppo, la grande esposizione sarà solcata dalla ferita inferta dalle ripetute grandinate avvenute nella zona, ma, nonostante ciò, i frutticoltori saranno presenti ugualmente e numerose fotografie documentano con quanta forza la natura è in grado di vanificare mesi di lavoro.

Tuttomele, inoltre, sarà anche la vetrina per presentare il grande Centro di riferimento per l’agricoltura biologica che la Provincia di Torino sta per avviare con la Scuola Agricola MALVA di Bibiana e che coinvolgerà progressivamente tutte le altre Province Piemontesi.

Le mele di Cavour, che da anni si distinguono per la elevata attenzione posta dai frutticoltori locali nell’utilizzo della lotta ‘’integrata’’ (che presuppone un ridottissimo utilizzo di fitofarmaci), servono anche per preparare, nelle due domeniche, migliaia di frittelle di mele da distribuire ai visitatori, con una ricetta ‘’segretissima’’ ma ’’buonissima’’, nonché per dar vita a succulenti menù interamente a base di mele.

Tuffiamoci nelle varie rassegne collaterali che caratterizzano la manifestazione. Tra le iniziative che più avvicinano i visitatori al mondo della mela e della frutticoltura non manca l’appuntamento con “Tutte le mele del mondo”, rassegna ormai classica che porta ogni anno a Cavour circa 700 varietà di mele, e che offre al pubblico uno spettacolare colpo d’occhio sulle centinaia di forme e colori che caratterizzano i frutti di questa specie. Al visitatore più attento, la mostra propone un “viaggio didattico” nella storia della mela: le varietà esposte sono inserite in un percorso che parte dai frutti di ieri, conosciuti oggi solo da pochi “amatori”, che continua con le varietà presenti attualmente sul mercato, e che infine propone alcune selezioni ancora in fase di valutazione da parte dei ricercatori: le possibili mele del futuro.

Per invitare il consumatore a gustare i prodotti del proprio territorio è stata allestita la vetrina “Mangia la mela che vuoi, ma sceglila da noi”: in questa rassegna si può imparare a riconoscere le migliori mele coltivate nella zona e i periodi ottimali per il consumo di ciascuna varietà.

Per chi invece non si accontenta di ciò che propone il mercato e coltiva la frutta nel proprio giardino, abbiamo pensato al “percorso di potatura”, un corso rapido di potatura per tutti, studiato soprattutto per gli hobbisti.

E poi le mostre d’arte: “Le cascine di una volta” (la cucina contadina, oggetti ed attrezzi da fine ‘800 a inizio ‘900); “Uomini e macchine agricole nelle campagne attorno a Cavour” (mostra fotografica a cura di Bruno Allaix), “Mele e natura” (mostra di pittura presentata dai pittori Piera Bessone, Maria Magnano, Fulvio Richiardone, Bartolomeo Mauro Vaglienti), “Sette artisti per Cavour” (oli e argenti, a cura del Centro Artistico Culturale Arte Città Amica di Torino con la partecipazione di Egidio Albanese, Patrizia Bonazzelli, Salvatore Cocca, Isidoro Cottino, Giusi Musso, Maria Scalia, Raffaella Stolfi Spada), “Fermare il tempo in Val Troncea” (mostra fotografica a cura dell’Associazione Amici del parco Val Troncea).

Fine? Assolutamente no! E’ d’obbligo citare ancora gli squisiti menù a tema e le grandi feste serali!!! Concerti, giochi, disco, musica over 50,… e poi, visto che di sole mele sbucciate e crude non si vivrebbe, i migliori ristoranti della zona preparano degli appositi menù a base del frutto della tentazione.

Tuttomele e la gastronomia rappresentano un gemellaggio, contrassegnato sin dalla sua nascita (1980), quando si svolse un primo timido ’’Gala’ della Mela’’ con una cena nel famoso ristorante La Posta dei Grassoni, con alcune ricette a base di mele. Da allora è aumentata la fantasia e sono aumentati i ristoratori disponibili a cimentarsi nella sfida: quest’anno saranno una decina i Ristoranti che offriranno per tutti i giorni di Tuttomele uno speciale menù interamente a base di mele! Ogni anno occorre prenotarsi con largo anticipo: di qui è facile capire quale clamoroso successo abbia decretato il pubblico alla “Settimana Gastronomica della Mela”.

Novità di quest’anno sarà: “Tuttomele il liquore” un liquore di mele e “Le Mele in fiore” piccole mele con gambo, conservate nel medesimo liquore.

TuttoMele

Periodo: 9-17 novembre 2002

Info: Associazione Turistica Pro Loco di Cavour – Via Roma 3, 10061 Cavour

Tel. 0121.682.55 – fax 0121.681.94 – e-mail: [email protected] – http://www.cavour.info

di Claris