Trionfo di Chieri in Coppa

marzo 13, 2005 in Sport da Claris & Momy

Chieri Top Teams CupFinalmente una domenica di festa a Torino per la Pallavolo, e per più motivi… Erano anni , infatti, che la città subalpina non assisteva a una manifestazione internazione per team (per quanto riguarda le nazionali c’era stata una fugace apparizione della World League), ma soprattutto erano anni che il pubblico sugli spalti non aveva la possibilità di applaudire un trionfo della squadra di casa… Che poi di casa non è, ma che, forse, sarebbe adottata volentieri, visto che chi ha alzato la Coppa è la BigMat Kerakoll Chieri.

Già, la ex, da ieri, Pallavolo Chieri e ora di nuovo Bigmat Kerakoll (grande acume dello sponsor a intervenire proprio alla vigilia della vittoria europea…) è la prima italiana a trionfare nella Top Teams Cup, per importanza la seconda competizione per club in Europa dopo la Champions League. Buffa la storia di questo trionfo al Palasport di Parco Ruffini. A dicembre un fax della Federazione Europea avverte che si cerca una città candidata a organizzare le Final Four. Torino con il Comitato Regionale della Federazione Italiana Pallavolo decide di offrire le proprie strutture, confidando nella presenza delle atlete di Chieri.

Logo ChieriE le chieresi, guidate da Giovanni Guidetti, sono arrivate alla finale con una marcia trionfale, non sbagliando nessuna partita nelle eliminatorie. Giusta, quindi l’attesa e l’aspettativa per questa intensa due giorni che sarebbe arrivata a proclamare le campionesse. Ieri trionfo con l’osso duro Istanbul, forte di ben 4 nazionali turche. Oggi, la finale contro le atlete del Bayer Leverkusen, squadra giovane, ma tosta, composta solo da ragazze tedesche.

Chieri partiva favorita questo pomeriggio, ma, come si sa, le partite vanno giocate, prima che discusse e previste.

E le ragazze di Guidetti, non si sono lasciate scappare l’occasione della stagione, dando spettacolo ed infiammando il numeroso pubblico presente.

Che meraviglia vedere il rinnovato Palasport di Parco Ruffini colmo di spettatori entusiasti, ricco di un pubblico eterogeneo, come, forse, solo la Pallavolo può regalare. E ricco, anche, di un buon numero di fan scatenati, i ragazzi della curva, che seguono Chieri ovunque con i loro bandieroni e i loro tamburi.

Già, il colpo d’occhio alle 17.00, ora di inizio, è grandioso, con tanti colori ed entusiasmo.

Chieri vuole vincere, e si vede. Parte decisa, e rifila subito un break di cinque punti che la porta al primo time-out tecnico sull’8 a 3. Le tedesche del Bayer appaiono disorientate, e riescono a racimolare qualche punto grazie agli errori, troppi, per la verità, delle ragazze di Guidetti. Quando il set pare chiuso, con Chieri avanti per 12 a 21, qualcosa si rompe nel perfetto meccanismo delle collinari, e le giovani avversarie si rifanno sotto, portandosi sul 18 a 22. Poi sale in cattedra la Scott, che con due punti chiude il primo set.

Nel secondo le tedesche partono male, regalando a Chieri ben sette punti nella prima metà del set. Nella seconda metà comincia a farsi vedere anche Tom Logan, che alla fine riceverà il premio come miglior giocatrice del torneo, e Chieri passeggia per chiudere 25 a 13 in 20 minuti.

Nel terzo un calo di tensione iniziale regala al Bayer un parziale di 5 a 1. Tre punti della Tom ed un errore in battuta delle tedesche portano al 6 a 6. Poi, con la Marletta in battuta ed una strepitosa Vincenzi a muro, lo strappo definitivo che porta al 12 a 8. Il finale di gara è costellato da errori da entrambe le parti, ma quello che conta ormai è l’ultimo pallone, giocato magistralmente dalla Scott, che chiude il set 25 a 17 ed il match 3 a 0.

Il seguito sono applausi, cori, salti e gioia. Ed ovviamente la Coppa, che viene consegnata dal Presidente della Regione Piemonte Ghigo, alla BigMat Kerakoll Chieri.

In conferenza stampa l’allenatrice delle tedesche ammette senza problemi la superiorità delle avversarie, mentre Guidetti elogia il team nel suo complesso, il pubblico, lo staff medico e la società e dice che è ben disposto a rimanere anche il prossimo anno, perché si trova bene sulla collina torinese, ma alla condizione che vengano esaudite le sue richieste. Diciamo che comunque i commenti di team manager e giocatrici si concentrano non tanto sul futuro lontano (la prossima stagione), quanto sull’imminente (la grande gioia di oggi e la volata scudetto che dalla prossima settimana deciderà le campionesse d’Italia).

Infine un applauso va agli organizzatori, ovvero alla società BigMat, al comitato provinciale e regionale della Federazione, che in poco tempo hanno agito al meglio e preparato un evento degno di una città molto più ‘consumata’ nell’ospitare certe manifestazioni di quanto lo sia Torino.

PALLAVOLO CHIERI – TSV BAYER 04 LEVERKUSEN 3-0 [25-19, 25-13, 25-17]

  • PALLAVOLO CHIERI : Neshich Neli Stefanova, Marletta 5, Tom 12, Vincenzi 8, Angeloni, Ghisleni, Borri, Scott 16, Dias Virna Christine 5. Non entrati Zetova. All. Guidetti.

  • TSV BAYER 04 LEVERKUSEN : Thomsen, Preiss, GÄrtner, Zautys 1, Schaus 4, Ludwig 4, Dumler 12, Radzuweit 9, Schlecht 1. Non entrati Gorenc, Wensing. All. Krause Gudula.

  • ARBITRI: Vassiliadis – Rodriguez.

  • NOTE – durata set: 32′, 20′, 24′; tot: 76′.

    Pallavolo CHIERI : Battute sbagliate 7, vincenti 4.

    TSV Bayer 04 LEVERKUSEN : Battute sbagliate 4, vincenti 2.

    I premi individuali

  • MVP: Tom

  • Palleggio: Marinova

  • Libero: Borri

  • Muro: Vincenzi

  • Realizzatrice: Tom

  • Ricezione: Virna

  • Battuta: Dumler (Bayer04 Leverkusen)

    di Monica Mautino & Claudio Arissone