Trento Film Festival 2008

aprile 22, 2008 in Cinema da Marinella Fugazza

Trento 2008Un Orso Bruno come icona del manifesto per la cinquantaseiesima edizione del Trento Film Festival 2008. Una scelta emblematica che vuole essere uno stimolo per una discussione tra diverse opinioni sulla convivenza tra l’uomo contemporaneo e la natura “selvaggia”. La rassegna che si apre oggi a Trento propone 85 film, di cui 34 in concorso. Sotto la direzione artistica di Maurizio Nichetti, il festival presenterà fino al 4 maggio diversi film narrativi, documentari e fiction.

Grandi novita’ e anteprime per l’edizione del 2008 del Trento Film Festival. Saranno infatti numerose le pellicole nazionali ed europee in concorso e fuori concorso: tra queste il primo film della coppia Stefano Accorsi e Laetitia Casta, “La jeune fille et les loups”, per la regia di Gilles Legrand. Il film è ambientato a cavallo della prima guerra mondiale, racconta dell’incontro tra Angela, una giovane veterinaria con la passione per i lupi e Giuseppe, un buon selvaggio, che vive tra le montagne. Le riprese si sono svolte fra le alpi francesi e quelle italiane.

Trento 2008Altra anteprima italiana è “The Beckoning Silence”, opera della regista Louise Osmond, in cui si narra della temuta parete nord dell’Eiger e dell’avvincente e drammatica ascensione, nel 1936, di Toni Kurz e del suo gruppo. Il film è presentato dall’alpinista Joe Simpson, autore del libro da cui è stato tratto il film, e già protagonista nel 2003 del successo cinematografico di “Touching The Void” (La morte sospesa). In occasione dei 90 anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale, verra’ proiettato – alla presenza del regista – “La Grande Guerra”, di Mario Monicelli.Ma Trento e’ anche “Montagnalibri”, una vetrina sull’editoria di montagna che avra’ il suo appuntamento piu’ prestigioso martedi’ 29 aprile al Castello del Buonconsiglio con la consegna dei “Cardi” ai vincitori del premio Itas del libro di Montagna, alla presenza del Presidente del premio Mario Rigoni Stern.Naturalmente non mancheranno gli incontri di alpinismo: domenica 27 aprile nel pomeriggio in Piazza Duomo a Trento, coppa del Mondo di Arrampicata di velocita’, ed in serata sara’ di scena l’Alpinismo Solitario, giovedi’ primo maggio sara’ la volta dell’alpinismo Russo e venerdi’ 2 maggio l’incontro con Pierre Mazeaud in “la Montagna e’ parte di me”. Fino al 4 maggio Trento diventa il centro mondiale della montagna. Ma il festival si potra’ vedere, conoscere e consultare anche su internet grazie alla web tv collegandosi al sito www.trentofestival.it

di Marinella Fugazza