Tre passi verso Amnesty

novembre 8, 2001 in Attualità da Redazione

Il Coordinamento Giovani di Amnesty International organizza per tutti i giovani che vogliono attivarsi per i diritti umani una presentazione divertente ed interattiva delle proprie attività in tre incontri con film, giochi e testimonianze.

Tutti gli incontri si svolgeranno di sabato: 10-17-24 novembre dalle ore 15 alle 18, in via Toselli 1/A, a Torino.

Gli incontri presenteranno l’attività di Amnesty International nella difesa dei diritti umani. Alla conclusione i partecipanti potranno inserirsi attivamente in Amnesty International.

Per adesioni:

Amnesty International tel. 011.8170530, lunedì-venerdì ore 15-19

Ufficio stampa Amnesty International – Circoscrizione Piemonte – Valle d’Aosta

I valori fondamentali

Amnesty International è un movimento internazionale, indipendente da qualsiasi governo, parte politica, interesse economico o credo religioso. Ecco i valori fondamentali della nostra azione:

  • Solidarieta’ internazionale

    proveniamo da culture e background diversi, ma diffondiamo uno stesso messaggio, in solidarieta’ gli uni con gli altri.
  • Azione efficace per singole vittime

    lavoriamo per individui: i loro volti, i loro nomi, le loro storie sono il cuore del nostro lavoro.
  • Copertura globale

    lavoriamo per ogni vittima, sotto ogni governo, ovunque nel mondo, per coloro che sono sotto i riflettori dei media o per chi invece e’ dimenticato in una prigione segreta.
  • Universalita’ e indivisibilita’ dei diritti umani

    ci impegnamo a proteggere tutti i diritti umani di ogni individuo, indipendentmente dal suo paese o dalla sua cultura.
  • Imparzialita’ e indipendenza:

    non supportiamo ne’ ci opponiamo al alcun gioverno o sistema politico, ne’ sosteniamo necessariamente le convinzioni di chi cerchiamo di proteggere. Siamo un movimento democratico che risponde solo dinnanzi ai suoi soci.
  • Democrazia e rispetto reciproco
  • aderiamo ai principi democratici del nostro movimento e rispettiamo i contributi di ognuno.

    Il mandato di Amnesty International

    Amnesty International opera per la promozione e la difesa, in tutto il mondo, dei diritti umani, cosi’ come stabiliti dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Per raggiungere questo obiettivo, svolge un’azione di promozione dei diritti umani nel loro insieme e si oppone a specifici abusi.

    Promuove la consapevolezza e l’aderenza alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani – e ad altri strumenti in materia di diritti umani riconosciuti a livello internazionale -, i valori in essi contenuti, l’indivisibilita’ e l’interdipendenza di tutti i diritti umani. In particolare sollecita tutti i governi a ratificare e mettere in pratica gli standard internazionali in materia di diritti umani; si impegna in attivita’ di educazione ai diritti umani; incoraggia organizzazioni non governative, istituzioni commerciali e finanziarie e altri attori non-statali al sostegno e al rispetto diritti umani.

    Svolge una continua attività di ricerca e azione contro specifici abusi dei diritti umani.

    Si batte per la liberazione e l’assistenza di prigionieri per motivi d’opinione: uomini e donne ovunque detenuti per le proprie opinioni, il colore della pelle, il sesso, l’origine etnica, la lingua o la religione che non abbiano usato violenza e non ne abbiano promosso l’uso. Sollecita procedure giudiziarie eque e rapide per i prigionieri politici e lavora a favore di coloro che si trovano detenuti senza processo o imputazione.

    Si oppone inoltre:

    alla pena di morte e alla tortura così come ad ogni altro trattamento

    crudele, inumano e degradante

    all’uso eccessivo della forza da parte della polizia.

    alla pratica delle “sparizioni” e delle esecuzioni extragiudiziali, e alle

    uccisioni arbitrarie e deliberate in conflitti armati

    alla cattura di ostaggi

    alla partecipazione di bambini a conflitti armati.

    Amnesty International denuncia i governi che mostrino complicita’,

    accondiscendenza o mancanza di impegno nel previenire questi o simili abusi,

    quando commessi da attori non-statali.

    AI si oppone inoltre agli abusi commessi da gruppi politici armati, quali tortura, cattura di ostaggi e uccisioni arbitrarie. Per sostenere gli obiettivi sopra riportati, Amnesty International si oppone:

    al rimpatrio dei rifugiati in paesi dove siano esposti al rischio di gravi

    violazioni e abusi;

    ai trasferimenti militari, di sicurezza e di polizia – inclusi armi e addestramento – da un paese ad un altro, quando si abbia sufficiente ragione di assumere che contribuiranno ad abusi dei diritti umani nel paese ricevente;

    alla produzione, all’uso al trasferimento di armi indiscriminate di guerra, soprattutto mine anti-uomo

    di Andrea Ferrero