Toro, un solo punto e tanti fischi

marzo 5, 2006 in Sport da Giovanni Rolle

Mezzo passo falso del Torino, che pareggia al Delle Alpi contro la Ternana. Un punto, quello contro gli umbri, che sa di sconfitta, per il livello non eccezionale degli avversari e per il modo nel quale è maturato il risultato.

Una gara che per il Torino era iniziata nel modo più favorevole, con i granata in vantaggio dopo pochi minuti. All’8’ il Torino sblocca il risultato. L’azione parte dai piedi di Fantini, il quale irrompe in area rossoverde per poi servire l’accorrente Rosina che batte inesorabilmente l’incolpevole Paoloni con un tiro dall’altezza del dischetto del rigore.

Il primo tempo trascorre in maniera anonima, con la Ternana che prova a prendere qualche iniziativa, senza tuttavia mai rendersi pericolosa dalle parti di Taibi.

La ripresa è invece un monologo del Torino, anzi di Stellone, il quale non riesce a concretizzare almeno tre occasioni. Dopo un primo tentativo di testa, terminato di poco fuori, ed una seconda incornata, sulla quale compie questa volta una gran parata il portiere rossoverde Paoloni, l’attaccante granata avrebbe l’occasionissima per chiudere la partita, ma fallisce clamorosamente la mira da posizione molto favorevole, dopo che Abbruscato (subentrato nella ripresa ad uno stanco Muzzi) lo aveva imbeccato al termine di una discesa dell’ex aretino lungo la fascia sinistra.

Dalla curva Maratona piovono fischi all’indirizzo di De Biasi al momento in cui il tecnico granata effettua la seconda sostituzione nelle file del Torino, togliendo Fantini ed inserendo un difensore in più, Melara. Una cautela, quella di schierare cinque difensori, che viene ritenuta eccessiva dai sostenitori granata, ma che non impedisce tuttavia al Torino di capitolare in occasione dell’unica vera azione offensiva da parte della squadra di Caso. La pur folta retroguardia torinista non riesce ad intervenire sul traversone dalla destra di Galasso, sulla quale si getta invece Russo. Tocco sotto porta del centrocampista rossoverde e 1-1 degli umbri, quando mancano ormai pochi minuti alla fine dell’incontro.

Sonori fischi accompagnano la squadra granata al momento del rientro negli spogliatoi dopo il triplice fischio dell’arbitro. Un punto che rende ancora più difficile la situazione in classifica degli uomini di De Biasi.

  • TORINO-TERNANA 1-1

    TORINO (4-4-2): Taibi 6; Nicola 6.5 (30’ st Music sv), Brevi 5, Orfei 5.5, Balestri 6, Rosina 6.5, Edusei 6, Ardito 6.5, Fantini 6.5 (21’ st Melara sv); Stellone 6, Muzzi 6 (16’ st Abbruscato 6).

    All. De Biasi 5.

    In panchina: Pagotto, Gallo, Ferrarese, Lazetic.

    TERNANA (4-4-2): Paoloni 6; Troise 6, Oshadogan 5.5, Fattori 5, Peluso 6; Galasso 6.5, Frara 6, Papini 6, Cherubini 5.5 (9’ st Russo 6.5); Frick 5.5, Dionigi 5 (27’ st Corvia sv).

    All. Caso 6.

    In panchina: Cunzi, Ferrario, Mack, Di Deo, Candreva.

    ARBITRO: Ciampi di Roma 6.

    RETI: 8’ pt Rosina, 37’ st Russo.

    NOTE:

    Ammoniti: Rosina, Balestri, Ardito; Troise, Fattori, Peluso, Corvia.

    Spettatori: 21.687.

    di Giovanni Rolle