Toro, sconfitta e fischi

gennaio 14, 2008 in Sport da Giovanni Rolle

TORINO – Sconfitta interna e fischi dei tifosi per il Torino, che inizia male il 2008 perdendo in casa contro il Livorno.

L’assenza di Rosina apre le porte all’impiego dal primo minuto di Recoba ed è proprio dai piedi dell’uruguaiano che nasce la prima occasione da rete dell’incontro, con un traversone del Chino che trova pronta la testa di Bjelanovic con la palla che finisce di poco a lato.

Sono però gli ospiti ad andare in vantaggio nella parte centrale della prima frazione con una rete di Tavano, servito da un passaggio di De Vezze, che conferma la felice tradizione dell’ex attaccante dell’Empoli contro i granata.

Il Toro prova a pareggiare con un colpo di testa di Zanetti che trova però Amelia pronto alla parata poi piovono fischi per un clamoroso errore sotto porta di Di Michele.

Zanetti e Giannichedda, precedentemente entrato al posto di Bergvold, si fanno male in un contrasto devono lasciare entrambi il campo: al loro posto entrano rispettivamente Bottone ed Emanuele Filippini.

Il primo tempo si conclude con gli amaranto avanti di due reti. Nei minuti di recupero il Livorno infatti perviene al raddoppio: una punizione di Tristan viene respinta da Sereni con l’aiuto della traversa ma il rimpallo finisce dritto sui piedi di Tavano che non ha difficoltà ad insaccare il gol del raddoppio.

Dopo pochi minuti della ripresa Novellino effettua il secondo cambio, gettando nella mischia Lazetic al posto di Corini. La partita è completamente in salita per i granata, che cercano d accorciare le distanze con un colpo di testa di Recoba, con palla che finisce alta, mentre un tentativo di Com’otto si spegne sulle mani di Amelia.

I fischi e le contestazioni dei tifosi indispettiti per la pochezza della reazione granata – tra i tanti cori anche un invito verso Cairo a mettere le mani al portafogli per l’acquisto di una punta – hanno l’effetto di scuotere gli uomini di Novellino, che a dieci minuto dallo scadere accorciano le distanze con una rete di Bottone. Il primo gol del giovane centrocampista cresciuto nel vivaio non basta però a risollevare le sorti di una partita che gli uomini di Novellino perdono per 2-1 tra i fischi dei tifosi, preoccupati per la posizione in classifica.

  • TORINO-LIVORNO 1-2

    RETI: 21′ e 50′ pt Tavano (L), 33’ st Bottone (T).

    TORINO (4-3-2-1): Sereni; Comotto, Natali, Dellafiore, Lanna; Zanetti (37’pt Bottone), Corini (4’st Lazetic), Barone; Recoba, Di Michele; Bjelanovic (28’st Oguro).

    In panchina: Fontana, Di Loreto, Nitride, Motta.

    All.: Novellino.

    LIVORNO (3-5-2): Amelia; Grandoni, Knezevic, Galante; Balleri, Vidigal, De Vezze, Bergvold (17’pt Giannichedda)(37’pt E.Filippini), Pasquale; Tavano, Tristan (45’st Bogdani).

    In panchina: Di Matteo, Razaei, Pavan, Diamanti.

    All.: Camolese.

    ARBITRO: Ayroldi di Molfetta.

    AMMONITI: Bjelanovic, Recoba, Lazetic, Dellafiore (T); Amelia e E. Filippini (L).

    di Giovanni Rolle