Toro, la gioia di sentirsi al primo posto

aprile 19, 2001 in Sport da Giovanni Rolle

Dentro l’uovo di pasqua i giocatori del Torino hanno trovato la gradita sorpresa del primo posto in classifica. Per la prima volta dall’inizio della stagione i granata possono quindi permettersi di guardare al campionato cadetto dal gradino più alto, dal quale i tifosi più ottimisti sono disposti a scommettere che la squadra di Camolese non debba più scendere fino alla fine del campionato.

A far da pompiere contro la fiamma dei facili entusiasmi è proprio il tecnico granata, che si schiera dalla parte di chi non canta ancora vittoria. “Il primo posto in classifica non cambia niente”, avverte Camolese. “Infatti, mai come quest’anno si era vista nelle ultime stagioni una così grande incertezza ed equilibrio nelle prime posizioni”. Per questo l’allenatore granata non vuol sentir parlare di tabelle e quote promozione: “Sinceramente non saprei dire quanti punti ci vogliano per conquistare la promozione, visto che quest’anno la quota si è parecchio alzata. L’unica cosa è affrontare ogni partita con lo spirito di sempre, ovvero cercando in ogni occasione la vittoria. A chi dice che il calendario ci favorisce, rispondo che due anni fa il Toro perse dei punti importanti per la promozione proprio contro squadre apparentemente prive di motivazioni. Per quello che riguarda le altre concorrenti, sono convinto che nessuna mollerà, anche se ci saranno molti scontri diretti”.

Oltre alla vittoria, la partita di Crotone è servita a restituire al Torino Diawara, un giocatore che Camolese ritiene possa risultare utile, soprattutto se impiegato in posizione di centrocampista.

Dopo le “vacanze” pasquali, i granata da martedì sono nuovamente al lavoro ad Orbassano, dove la squadra è stata accolta dagli applausi scroscianti del folto pubblico presente. Nella mattinata di martedì Schwoch è stato sottoposto ad ecografia, la quale ha confermato il superamento del problema muscolare che ha tenuto il bomber bolzanino lontano dai campi per tre settimane. Schwoch continuerà tuttavia ad allenarsi in palestra fino a giovedì, quando le sue condizioni verranno verificate nella partitella a ranghi misti. Se il “test” avrà un esito soddisfacente, l’ex napoletano riprenderà il suo posto al centro dell’attacco contro il Genoa, una sfida che Camolese giudica ad alto rischio per l’ottimo momento attraversato dalla formazione di Scoglio, reduce da tre successi consecutivi.

Toro, agosto a Cantalupa

Il Torino svolgerà la seconda parte della preparazione estiva a Cantalupa. I dettagli saranno presentati venerdì in una conferenza stampa che si terrà nel comune dell’area pinerolese.

di Giovanni Rolle