Toro in campo a Crotone

aprile 13, 2001 in Sport da Giovanni Rolle

Assenti Schwoch ed Artistico, tocca al giovane Calaiò guidare l’assalto granata alla porta del Crotone nella trentunesima giornata del campionato di serie B.

Una sfida delicata quella che attende i granata, che in Calabria troveranno non solo un’avversaria agguerrita e decisa a giocarsi le ultime chance per la promozione, ma anche un ambiente “caldo”, non soltanto per le condizioni climatiche ma soprattutto per l’acceso tifo locale. I calciatori del Torino sentiranno sul collo il fiato dei supporters crotonesi, stipati sopra le gradinate a ridosso del terreno di gioco, ma è soprattutto la squadra del Crotone a preoccupare Camolese, che si aspetta una partita combattuta ed aperta a tutte le soluzioni. “Sarà una gara difficile, anche se noi cercheremo come al solito di vincere. Il Crotone pratica un ottimo pressing e sa far girare molto bene la palla”, ha commentato il tecnico granata prima della partenza per Caselle. Per vincere occorrerà però una mira più precisa da parte degli attaccanti granata. Nelle ultime partite, infatti, la prima linea torinista ha mostrato di avere le polveri piuttosto bagnate. Un problema che ha caratterizzato un po’ tutta la stagione del Torino, che figura solo al decimo posto nella graduatoria degli attacchi più prolifici e spesso ha dovuto far affidamento sui i gol dei centrocampisti. “E’ vero che non abbiamo mai conseguito delle vittorie eclatanti – ammette Camolese – ma questo non mi preoccupa. L’importante è riuscire a creare ogni volta il numero di occasioni sufficienti per vincere. Il fatto che spesso a segnare siano i centrocampisti non mi dà affatto fastidio, perché rientra negli schemi di questa squadra”.

Al centro dell’attacco granata ci sarà Emanuele Calaiò, un giocatore che Camolese conosce benissimo, avendolo allenato per tutta la scorsa stagione nella Primavera: “E’ un ragazzo molto giovane e quindi ha ancora ampi margini di miglioramento. La società ha fatto bene a trattenerlo a Torino. Infatti, l’anno scorso con la Primavera ha giocato complessivamente poche partite, pur disputando qualche spezzone anche con la prima squadra”.

Al fianco di Calaiò dovrebbe giocare Corrado Colombo, con Pinga pronto a subentrare dalla panchina. Sarà invece regolarmente fra i pali Luca Bucci, che festeggia le centro presenze in campionato con il Torino, mentre potrebbe andare per la prima volta in panchina Diawara.

Le probabili formazioni

CROTONE (4-4-2): Cesaretti; Porchia, Cyprien, Pecorari, Aronica; Fialdini, Superbi, Leoni, Nocerino; Reggi, Deflorio. All. Papadopulo.

TORINO(3-4-1-2): Bucci; Galante, Fattori, Delli Carri; Asta, Brambilla, De Ascentis, Castellini; Maspero; Calaiò, Colombo. All. Camolese.

ARBITRO: Bolognino di Milano.

di Giovanni Rolle