Torino ospita il congresso FIA

giugno 21, 2016 in Attualità, Net Journal, Primo Piano, Sport da Claris

FIA, la Federazione Internazionale dell’Automobile che riunisce circa 150 Automobile Club nazionali, e l’ACI, Automobile Club d’Italia, riuniscono al Lingotto di Torino oltre 400 delegati provenienti da 140 Paesi per discutere di auto, passione e innovazione. Infatti è cominciata oggi la quarta edizione della FIA Sport Conference, momento di confronto mondiale sui temi dello sport automobilistico, in programma fino al 23 giugno.

L’evento si è aperto con una conferenza stampa con ospiti d’onore il Presidente della FIA, Jean Todt, e il Presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani. Nella Sala 500 del Lingotto si è svolta poi la sessione inaugurale intitolata “Passione per la Velocità – Come la storia può incidere sul futuro del motorsport”. Oltre a Todt e a Sticchi Damiani, sono intervenuti, tra gli altri, Giovanni Malagò, Presidente CONI; Sergio Marchionne, AD di FCA; Sebastien Vettel, pilota F1 Ferrari; Franz Tost, Team Principal F1 Toro Rosso; Jost Capito, Ceo F1 Mc Laren; Petter Solberg, Campione del Mondo Rally; Emanuele Pirro e Allan McNish, piloti endurance; Graham Stoker, Presidente Delegato FIA per lo Sport.

“Per la FIA è importante garantire l’accesso al motorsport in ogni parte del mondo – ha dichiarato Jean Todt –e sarebbe bello avere un GP di F1 ovunque, ma dobbiamo tener presente che ci sono tante parti del mondo dove della Formula 1 non hanno mai sentito neppure parlare: per questo bisogna cominciare dalla base. Vorrei citare come esempio di ciò che la FIA sta facendo su questo fronte con la Formula 4: un campionato che oggi è presente in dodici Paesi e che ha avuto il suo debutto assoluto proprio qui in Italia, sotto l’impulso dell’ACI”.

“E’ una grande emozione essere riusciti ad ospitare un appuntamento così importante per lo sport nella capitale italiana dell’auto – ha affermato Angelo Sticchi Damiani – e fa piacere constatare l’entusiasmo con cui il presidente della FIA, Jean Todt, ha accolto la nostra proposta con la candidatura torinese. La grande attenzione mediatica all’evento e l’alto profilo dei relatori misurano la storia e la tradizione automobilistica dell’Italia nel settore dello sport e dell’automotive, a sottolineare il ruolo da protagonista che il nostro Paese ricopre nello scenario mondiale anche in questo comparto”.

Il tema della conferenza è la passione per l’automobilismo, che è sempre più uno sport di interesse globale, e che la FIA vuole far risaltare sempre più, con le sue manifestazioni che vanno dai go kart alla Formula Uno passando per la nuova Formula E per macchine elettriche ai sempre emozionanti rallies.

E per questo ritorno in Europa, dopo la tappa di Città del Messico, della conferenza della Fia, quale sede migliore dell’Italia e di Torino ci poteva essere? Ricordiamoci infatti che proprio a Torino è nato l’Automobile Club Italia e uno dei più grandi costruttori di automobili come l’odierna FCA, partner dell’evento. In altri tempi poi a Torino c’erano addirittura 70 fabbriche di automobili. Adesso i tempi sono differenti, ma l’Italia con Germania, Inghilterra e Francia resta la nazioni europea con maggior ruolo in questi 110 anni di sport dell’automobile.

Domani, mercoledì 22 giugno, alle 9:30 la seconda sessione dedicata alla “Passione per l’Eccellenza – Innovazione e design: passato, presente e futuro”. Interverranno, tra gli altri: Marco Tronchetti Provera, Vice Presidente e AD Pirelli; James Allison, Direttore Tecnico F1 Ferrari; Paolo Cantarella, Presidente FIA Historic Commission; Giampaolo Dallara, Presidente Dallara Automobili; Giorgetto Giugiaro, Presidente Giugiaro Architettura; Paolo Pininfarina, Presidente Pininfarina Spa; Piero Toselli di Pirelli; Riccardo Cesarini di Brembo. La giornata proseguirà alle 11.30 con la sessione interattiva dal titolo “Sviluppo della sostenibilità economica ed ambientale delle strutture del motorsport”, alla quale seguiranno alle 14:30 i lavori centrati su “Abbattimento delle barriere – Accessibilità e Responsabilità sociale”, dove interverranno anche Alain Prost, Campione del Mondo F1, e Graham Stoker, Presidente Delegato FIA per lo Sport.

Giovedì 23 alle 9.30 si svolgerà la sessione interattiva dedicata al “Programma FIA Sport Grant – Come incrementare le capacità di promozione economica delle Federazioni sportive”, mentre alle 14:30 cominceranno i lavori su “Catturare la Passione – Quale futuro per il motorsport”, con l’intervento anche di James Barclay, Team Director Jaguar FormulaE. Alle ore 16:00 la Conferenza si chiude con la sessione finale, alla quale parteciperanno Jean Todt, Presidente FIA, Jean Todt; Graham Stoker, Presidente Delegato FIA per lo Sport; Angelo Sticchi Damiani, Presidente ACI.

In parallelo ai lavori della FIA Sport Conference si svolge FIA Sport MotorEx, l’esposizione che accende i riflettori sui prodotti e i servizi innovativi di 34 grandi aziende internazionali per il motorsport.