Torino. La città che cambia

aprile 4, 2011 in Arte da Benedetta Gigli

borgo medievale 1Dal 9 aprile al 9 ottobre 2011 il Borgo Medievale presenta Torino. La città che cambia, una mostra di fotografie storiche di Torino dall’Archivio Fotografico della Fondazione Torino Musei.

L’esposizione, curata da Ivano Barbiero e Filippo Ghisi, è stata ideata e realizzata in concomitanza con il 150° anniversario dell’Unità d’Italia per offrire ai visitatori la possibilità di riflettere sull’evoluzione di Torino e sui suoi abitanti, un modo per conoscere meglio la prima capitale d’Italia attraverso le fotografie presentate.

Le fotografie esposte, in parte originali ed in parte realizzate in formato e supporti diversi, presentano l’evoluzione della città tra il 1880 e il 1930: non solo una “Torino com’era” ad uso e consumo dei nostalgici, ma spunto per una riflessione profonda su temi quali il lavoro, la casa, l’ambiente, i rapporti sociali tra le persone, l’uso degli spazi della città.

La mostra si divide in quattro temi di riflessione:

  • La vita quotidiana accoglie i visitatori all’ingresso del ponte levatoio, negli spazi all’aperto lungo i portici della via maestra. Sagome e stendardi di uomini, donne e situazioni di vita ritratti in primo piano sono i protagonisti di questa sezione.

  • Le grandi Esposizioni raccoglie invece, presso la sala mostre del Borgo, i grandi album ricordo da donare ai personaggi illustri dell’epoca in occasione delle grandi manifestazioni del 1884, 1898 e del 1902.

  • Lungo il fiume e Scorci di Torino trovano collocazione lungo la recinzione del cantiere dell’ex ristorante San Giorgio, che ben si presta a questa originale rifunzionalizzazione dello spazio in occasione della mostra.

    Il giorno dell’apertura della mostra, con l’arrivo della primavera, riaprirà al pubblico anche il Giardino Medievale, con visite gratuite durante tutta la giornata.

    Ingresso libero

    Orario: tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00

    Informazioni per il pubblico: 011 4431701-02

    Sito Internet:www.borgomedievaletorino.it

    di Benedetta Gigli