THE BEST OF ITALIAN OPERA

giugno 26, 2015 in Net Journal, Primo Piano, Spettacoli da Redazione

Norma [054]Per rispondere alla crescente passione per la musica lirica, nell’ambito dell’ampia offerta di EXPO TO, sul palcoscenico del Teatro Regio verrà presentato: “The Best of Italian Opera”. Dal 9 luglio al 26 luglio 2015 si alterneranno quindi quattro grandi opere del melodramma italiano: La bohème di Giacomo Puccini, Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, La traviata di Giuseppe Verdi e Norma di Vincenzo Bellini. Un grande sforzo produttivo che impegnerà tutte le maestranze del Teatro nell’allestimento di un’opera diversa ogni giorno per un totale di sedici recite. Main Partner di questa importante iniziativa è Intesa Sanpaolo, Socio fondatore del Teatro Regio e Official Global Partner Expo Milano 2015.

Primo titolo in programma non poteva che essere La bohème di Giacomo Puccini, proposta il 9, 14, 18 e 23 luglio, opera simbolo del Teatro Regio, dove Puccini decise di rappresentarla in prima assoluta nel 1896. Per The best of Italian Opera, andrà in scena la storica versione con i bozzetti e i figurini firmati da Eugenio Guglielminetti in un allestimento tutto “Made in Regio” capace di far rivivere il gusto pittorico della tradizione. Protagonisti di quella che è riconosciuta come una delle più celebri storie d’amore di tutti i tempi saranno: Barbara Frittoli, Stefano Secco, Maria Teresa Leva e Markus Werba diretti dal giovanissimo e talentuoso Andrea Battistoni.

The Best of Italian OperaNelle date 10, 15, 19 e 24 luglio andrà in scena Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini con autentici fuoriclasse del genere buffo come Antonino Siragusa, Marco Filippo Romano, Chiara Amarù, Roberto de Candia e Nicola Ulivieri, protagonisti dell’allestimento che vanta le scene di Claudia Boasso, i costumi di Luisa Spinatelli e la regia di Vittorio Borrelli; sul podio Giampaolo Bisanti. La comicità spontanea di quest’opera, capace di trascinare il pubblico dal sorriso alla sonora risata, contagerà tutti e sarà difficile uscire dal teatro senza canticchiare “largo al factotum della città”. 

La traviata di Giuseppe Verdi,  l’opera “più rappresentata al mondo”, sarà proposta nelle date 11, 16, 21 e 25 luglio. E’ firmata dal regista Laurent Pelly, una delle produzioni che ha ottenuto i più ampi consensi di critica e di pubblico, premiata dalla critica giapponese che, in occasione della tournée del 2010, la definì una delle tre migliori produzioni viste in Giappone, e che il pubblico di Tokyo salutò con oltre diciotto minuti di applausi. L’opera di Verdi sarà diretta da Francesco Ivan Ciampa; nel ruolo di Violetta Valéry, la funambolica Désirée Rancatore, soprano che coniuga agilità vocali da brivido a una intensa capacità espressiva. Accanto a lei Piero Pretti e Luca Salsi, uno dei principali protagonisti dell’ultima tournée in America.

Norma di Vincenzo Bellini, prevista sempre a luglio nei giorni: 12, 17, 22 e 26, sarà presentata nell’allestimento firmato da Alberto Fassini, la regia originale verrà ripresa per l’occasione da Vittorio Borrelli. Sul podio dell’Orchestra e del Coro del Regio un direttore affermatissimo nel panorama internazionale: Roberto Abbado. Tra i protagonisti, il meglio del belcanto: Maria Agresta, che ricordiamo splendida protagonista de I Vespri siciliani, Roberto Aronica e Riccardo Zanellato. E’ del Bellini e di questa opera una delle più famose arie per soprano: “Casta Diva” resa indimenticabile dalle interpretazioni di Maria Callas.

I biglietti sono disponibili presso la Biglietteria del Teatro Regio e on line su www.teatroregio.torino.it.