Termici equilibri dell’anima | Sudate Carte Componimenti poetici I edizione

dicembre 19, 2002 in Sudate Carte da Redazione

Immerso
in un’ansiogena quiete,
circondato da lignee pareti,
impulsi di tensione periodica…

Chi mi sta guardando
oltre l’abisso di luce?

Sento
gocce di fredda organicità,
espressioni delle mie paure,
smorzamenti di pulsioni interiori,
calore sfuggito al mentale controllo.

Chi mi sta guardando
oltre l’abisso di luce?

Sudore,
manifestazione di interiorità represse,
condensate
in salate trasparenze
cadutemi sulle labbra.

Liquida fatica
di vivere
in una calda inquietudine estiva…
Muri,
oscurati dall’ombra solare,
di un solaio
troppo piccolo per i miei sterili pensieri di libertà.

Sudore,
corporeo vapore,
fisico fenomeno
di una scelta obbligata
davanti ad un bivio.

Arrivato a questo incrocio
ancora mi domando, nell’angoscia:

” Chi mi sta guardando
oltre l’abisso di luce? “

di Alessandro Staro