Tennis Tavolo

novembre 13, 2005 in Sport da Redazione

Tennis Tavolo Torino implacabile in A2: il Tramin Raffeisen travolto per 5-0

Seconda vittoria in campionato per il Tennis Tavolo Torino, che dopo il Tt Vicenza impone la legge di via Tempia anche al Tramin Raffeisen. A differenza della partita con i veneti, che era stata per lunghi tratti equilibrata, contro gli altoatesini la superiorità dei padroni di casa è stata netta e il 5-0 finale non ammette repliche, anche se un paio di match hanno riservato emozioni. Ad aprire le danze al tavolo uno è stato Eugenio Panzera, opposto a Jansjorg Toll. Il sanmaurese ha ceduto il primo set, nel corso del quale ha studiato l’avversario, ma poi si è scatenato e ha preso chiaramente il sopravvento, chiudendo sul 3-1. Vladimir Sytch è invece entrato subito in partita e per Egon Bertignoll non c’è stato scampo: 3-0 e Tt Torino avanti di due lunghezze. Alberto Margarone si è trovato di fronte Sergey Kakorine e ha disputato il match più spettacolare del pomeriggio. Nel primo e nel terzo parziale ha giocato in modo molto aggressivo, prendendo il tempo all’avversario e non lasciandogli mai la possibilità di pensare. L’esperto russo nei set pari è riuscito però ad arginare la verve del 17enne di origini siciliane e la decisione è arrivata soltanto nella quinta frazione. Margarone è volato sul 9-4, ma proprio sull’orlo del baratro Kakorine ha trovato la forza per operare un’insperata rimonta. Sul 9-10 il campioncino locale è stato bravo ad annullare il match-point e ad aggiudicarsi i due scambi successivi. Il confronto tra Fabio Franco e Mirko Ghetta è iniziato all’insegna del collegnese che si è portato sull’1-0. L’atleta ospite non si è fatto travolgere e ha risalito la china, impattando prima le sorti dell’incontro e portandosi poi a condurre per 2-1. Il talento di casa, che concedeva al rivale quattordici anni di esperienza, ha vinto il quarto parziale e nel quinto è andato via tranquillo, imponendosi per 11-6. Eugenio Panzera non si è distratto per il vantaggio rassicurante e ha messo a segno l’ultima stoccata, lasciando un solo set a Kakorine. A punteggio acquisito, al tavolo due a Sytch non è rimasta che la soddisfazione di superare per 3-0 Ghetta e di incamerare i punti del successo per la sua classifica individuale. Il Tt Torino è dunque salito a quota quattro in graduatoria, relegando il Tramin al palo. Nel prossimo fine settimana i campionati saranno fermi. La A2 maschile tornerà sabato 26 novembre e i ragazzi allenati da Jiang Zi Long e Walter Broglio saranno in trasferta a Castel Goffredo. Impegno esterno anche per la femminile sul campo del Tt Coccaglio. Il giorno precedente la formazione di A1 ospiterà i campioni d’Italia del Pieve Emanuele.

di Redazione