Tancredi

novembre 24, 2009 in Spettacoli da Stefano Mola

TancrediDopo Verdi, Rossini. Dopo la straordinaria Traviata che ha aperto la stagione con una perfomance musicale di altissimo livello, ecco il belcanto del Tancredi (prima esecuzione Mercoledì 25 Novembre, sipario alle ore 20:00).

Il compositore pesarese aveva appena ventuno anni quando affrontò il dramma volterriano. Siamo nel medioevo, a Siracusa. Il povero eroe eponimo è esiliato (ingiustamente, va da sé) e si trova, nel mezzo di un assedio saraceno, a vivere un tormentato amore per Amenaide, figlia di Argirio. Per non farsi mancare niente, il finale è drammatico. Niente ironie sivigliane, insomma: piuttosto lettere d’amore che finiscono nelle mani sbagliate, duelli sanguinosi, onore, fedeltà e grandi sentimenti

Viene quindi naturale pensare a cozzi di spade di latta, e a qualcuno dalla platea che grida: accidilo!. Ovvero, ai pupi. Proprio a questi s’è ispirato il regista greco Yannis Kokkos: I celebri burattini diventano una sorta di doppio, di ombra dei personaggi. I pupi mi permettono di avvicinare quel mondo cavalleresco, portatore di valori così alti e immagini nostalgiche, allo spettatore.

Lo spettacolo continua la serie di prestigiose coproduzioni internazionali del Regio: questa volta, i partner sono spagonli: il Teatro Real di Madrid, cui si affiancano il Gran Teatre del Liceu di Barcellona e il Teatro de la Maestranza di Siviglia.

Sul podio troveremo una bacchetta statunitense di origine estone, Kristjan Järvi. Ancora una volta, il cast è di livello assoluto. Secondo la tradizione settecentesca che associava l’eroe alla voce squillante e acuta dei castrati, il compositore affida il ruolo del titolo a un contralto che al Regio sarà Daniela Barcellona, celeberrima interprete rossiniana; Patrizia Ciofi sarà Amenaide, ruolo nel quale ha già dato prova di grande bravura; Argirio sarà Antonino Siragusa, che torna al Regio dopo il grande successo nell’Italiana in Algeri; Simone Del Savio vestirà i panni del perfido Orbazzano; Annunziata Vestri sarà Isaura mentre nel ruolo en travesti di Roggiero vedremo Paola Gardina.

Nel corso delle nove recite, dal 25 novembre al 5 dicembre, nei ruoli dei protagonisti si alterneranno Manuela Custer (Tancredi), Anna Maria Dell’Oste (Amenaide) e José Manuel Zapata (Argirio). La regia sarà ripresa da Emmanuelle Bastet.

La produzione di Tancredi è realizzata grazie al sostegno di Eni Italgas, uno dei più importanti partner sostenitori del Teatro Regio e sarà trasmessa in diretta da Rai-Radio3 il 25 novembre.

di Stefano Mola