Sulle vette delle Alpi

novembre 28, 2004 in Libri da Marinella Fugazza

Titolo: Sulle vette delle Alpi
Autore: Mario Bianchi
Casa editrice: Mondadori
Prezzo: € 35.00
Pagine: 391

Sulle vette delle AlpiMai nessuna occasione personale e privata mi è sembrata più indicata per esclamare: “Il mondo è proprio piccolo!”. Ritrovare dopo anni, a Torino (per me città d’adozione, per lui città di passaggio), un ragazzo (vent’anni fa) con il quale mi imbattevo saltuariamente, in un palazzo milanese dove lavoravano i nostri genitori. Un saluto, una breve chiacchierata e, poi, un arrivederci. Un arrivederci durato a lungo fino al “fatidico incontro” sul Monte dei Cappuccini in occasione del centesimo anniversario di nascita del Club Alpino Accademico Italiano. Infatti “il ragazzo”, nel frattempo, è diventato socio dell’Accademico in quanto ottimo alpinista con alle spalle ben sette ottomila, valente e pignolissimo fotografo ed autore di numerosi libri sulle montagne che lui ha scalato ed immortalato.

Il suo ultimo lavoro è il volume “ Sulle vette delle Alpi”: lo spettacolo straordinario delle Alpi attraverso le pareti che hanno segnato non solo la storia dell’alpinismo ma hanno fatto e fanno sognare una moltitudine di escursionisti. Un lavoro fatto secondo i piu’ “rigidi” criteri dei maestri della fotografia, un ideale “romantico” delle vette, delle creste e delle pareti, in cui e’ possibile scoprirne ogni piccolo segreto. La presenza umana e’ bandita, la protagonista assoluta e’ la montagna. Marco Bianchi ci porta a riscoprire o a scoprire, a seconda della conoscenza personale, quella grande barriera che sono le Alpi con un’opera rigorosa e precisa che, subito dopo la creativa immagine, lascia spazio alla storia della montagna o del massiccio riportando itinerari logici e mai banali per raggiungere le cime. Un lavoro, com’e’ possibile scoprire attraverso le 380 pagine del libro, lungo e meticoloso per cercare di cogliere anche le minime variazioni di luce che facciano risaltare nel modo migliore le pareti con i loro anfratti e le loro linee. Le immagini sono state scattate attraverso le “quattro stagioni”, con tempi di posa che non lasciano spazio all’improvvisazione, ma sono volutamente ricercati, studiati e realizzati secondo precisi criteri artistici e mentali.

La fretta odierna del “mordi e fuggi” e’ bandita in queste pagine, che ci fanno sognare e contemplare l’enormita’ e la bellezza degli spazi. “L’escursionista e il fotografo” scrive Marco Bianchi nella sua introduzione “sono le persone che piu’ probabilmente vivono la montagna con maggiore equilibrio: abbastanza curiosi da volerla sperimentare in prima persona, ma non cosi’ coinvolti da farne una ragione di vita. Nell’arco della mia esistenza ritengo di aver conosciuto ognuno di questi aspetti, come capita a molti appassionati, e a seconda del momento ho ammirato con pacifica serenita’, ho scalato, ho passeggiato con spensieratezza e ho trascorso intere giornate a esplorare le montagne attraverso il vetro smerigliato della mia fotocamera”. “Sulle vette delle Alpi” ci porta a scoprire l’intero arco alpino, dal Monviso al Grossglockner, in un percorso al di qua e al di la’ della catena montuosa facendoci conoscere, senza fatica, le nostre montagne con l’ambizione ed il desiderio di ammirarle, prima o poi, attraverso la loro immagine riflessa nei nostri occhi.

di Marinella Fugazza