Sportelli gestiti dalle donne per le donne

febbraio 15, 2001 in Attualità da Claris

In un momento storico che vede dissolversi i valori tradizionali della famiglia e della continuità di rapporti che ha reglolato la vita dei nostri anziani per secoli, la Provincia di Torino realizza una lodevole iniziativa per opporsi allo sfaldamento del micro-nucleo principale della società.

Questa mattina viene presentato il progetto “Sportello Informafamiglia” alla presenza della Presidente della Provincia di Torino Mercedes Bresso, della Presidente Nazionale dell’Associazione Donne Europee Federcasalinghe Federica Rossi Gasparrini, della Presidente della Federcasalinghe di Torino Giuliana Gardini, oltre che dell’Assessore al Lavoro e alla Formazione Barbara Tibaldi.

L’accordo tra Federcasalinghe ed enti locali, tra cui la Provincia di Torino, hanno portato alla gestazione dei nuovi sportelli “Informafamiglia”, creati allo scopo di offrire informazione, orientameno e consulenza.

La Presidente della Provincia Mercedes Bresso ha voluto preventivamente chiarire gli obiettivi del servizio: “Si tratta di un nuovo strumento di informazione gestito da donne e rivolto alle donne. “Informafamiglia” avrà soprattutto il compito di fornire soluzioni a chi le sta cercando attraverso un’attenta attivita’ di consulenza sulle normative che riguardano la casa e la famiglia”.

“L’assistenza che i nuovi sportelli garantiranno – ha inoltre dichiarato l’assessore al Lavoro e alla Formazione Barbara Tibaldi – riguarderà, nella maggior parte dei casi, le problematiche connesse a realtà socio-economiche disagiate. Non solo informazione quindi, ma anche monitoraggio reale di tutti i bisogni di cui il nucleo familiare necessita.

E’ importante sottolineare che gli sportelli saranno direttamente gestiti da donne, tutte preparate attraverso corsi di formazione partiti a settembre.

Si tratta quindi realmente di un servizio per le donne gestito da donne . Conclude l’assessore Tibaldi: “E’ nata in questo modo una figura professionale completamente nuova, un ruolo che si adatta perfettamente alla maggioranza delle donne, che da sempre hanno il compito di gestire il nucleo familiare, facendo capo sia agli impegni di madre sia a quelli lavorativi”.

di Claris