SIKITIKIS allo sPAZIO211

giugno 8, 2010 in Spettacoli da Redazione

SikitikisGiovedi 10 giugno i locali dello sPazio211 di via Cigna 211, Torino, ospita lo strepitoso gruppo sardo: i SIKITIKIS. E’ una delle più importanti realtà del panorama indipendente italiano. Due numeri: il 23 dicembre 2009 a Cagliari sono stati esauriti 700 biglietti in 48 ore prima del concerto in cui presentavano ilnuovo album “DISCHI FUORI MODA”.

Nascono nel 2000 e nel primo periodo la band inizia a confrontarsi con le colonne sonore italiane degli anni ’60 e ’70 in uno straordinario equilibrio fra devozione e totale irriverenza. Così arrivano i primi destabilizzanti live con cover come “Roma a mano armata”, “Giulietta degli spiriti”, standard jazz come “Caravan” e tradizionali della canzone italiana come “Storia d’amore di Celentano”.

Nel primo di questi live vengono notati dal produttore torinese Max Casacci che da allora inizia a seguire a distanza la band.

Parallelamente si sviluppa la scrittura dei brani originali. Strumentali e canzoni vengono arricchite negli arrangiamenti dall’enorme lavoro che la band svolge sulle

colonne sonore che si rivelano un ottimo laboratorio.

Nel 2002 la prima esperienza in studio con il brano Il modo migliore per la compilation 4-Tones dell’etichetta K-Factor.

Arriva così il primo tour promozionale in Sardegna nella stessa estate. Diviene intanto più saldo il rapporto con il cinema, i SikitikiS divengono una vera e propria realtà nel campo della rivisitazione delle colonne sonore quando, nel 2004, sono invitati dal critico cinematografico Mario Sesti ad omaggiare Elio Petri e Gianmaria Volontè all’Umbria Film Festival con una sonorizzazione live che verrà replicata come unico contributo musicale alla rassegna Lo Sguardo Ribelle, commemorazione per il decennale della scomparsa di Volontè, al Teatro Ambra Jovinelli di Roma.

Nello stesso anno il gruppo entra in studio per registrare il suo primo album, figlio della delicata miscela che dosa al conta goccie il suono poliziesco degli anni ’70 con il

garage e lo stoner, il caldo suono dei grandi autori italiani di soundtrack col punk’n’roll.

Fuga dal deserto del tiki vede la luce nel febbraio 2005 e sancisce anche l’esordio per l’etichetta discografica di Max Casacci: Casasonica.

Il 2007 è tempo di rientrare in studio. Inizia la realizzazione del secondo disco sotto l’insegna di un suono più maturo ma sempre spigoloso e compatto, più thriller e più sanguigno. Nello stesso periodo scrivono e registrano il brano Le Grand Diable per la colonna sonora ufficiale del libro Manituana del collettivo Wu Ming (Einaudi, 2007), per cui realizzano anche una sonorizzazione dal vivo del reading di Wu Ming 2 al Marina Caffè Noir 07. B, il secondo lavoro, esce nel marzo 2008 accompagnato da novità importanti.

La band, in accordo con CASASONICA, decide di reagire concretamente alla crisi discografica ed economica saltando ogni forma di distribuzione tradizionale ed affidandosi completamente alla distribuzione on-line ed alla vendita del supporto nell’area merchandising dei concerti. Questa scelta, insieme alla produzione di video a basso costo ed al totale controllo delle scelte discografiche, non lascia adito a dubbi, i SIKITIKIS sono sempre di più una realtà attiva nel panorama indipendente italiano. Nell’estate 2008 sono presenti sui palchi dei due più accreditati festival dell’indie italiano: MIAMI di Milano e Alter01 di Roma, riscontrando in entrambe grande interesse della stampa e del pubblico. Con il tour invernale di “B” i SIKITIKIS si confermano una delle band più presenti sui palchi italiani.

Con l’inizio del 2009 si rafforza ulteriormente il lavoro per il cinema. La band viene scelta dalla FANDANGO per la realizzazione di una cover di “Cuore Matto” (evergreen portato al successo da Little Tony) da inserire nella colonna sonora di COSMONAUTA, opera prima di Susanna Nicchiarelli che andrà a vincere la sezione Controcampo

Italiano alla 66^ Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. La versione di “Cuore Matto” dei Sikitikis viene scelta come brano del trailer del film per le tv e come singolo di presentazione della colonna sonora stampata da RADIOFANDANGO.Nasce nello stesso anno BRAIN DEPT.: il contenitore parallelo in cui confluiscono tutti i lavori di sonorizzazione per cinema, letteratura e teatro. Con settembre iniziano i lavori per la realizzazione di DISCHI FUORI MODA, terzo lavoro in studio della band per INFECTA Suoni&Affini. Il disco viene prodotto al Natural HeadQuarter di Ferrara con la co-produzione di Manuele “Max Stirner” Fusaroli.

Informazioni utili

SKITIKIS

giovedi 10 giugno 2010

sPAZIO211…BUILT TO RESIST AREA

via cigna 211

Torino

doors: h. 21.29

INGRESSO : euro 5

infoline: 011.19705919 – 349.3172164

www.spazio211.com

www.myspace.com/spazio211

www.myspace.com/spazio211saleprovamusicali

di REdazione musicale