Sentinelles des Alpes 2004

agosto 6, 2004 in Spettacoli da Stefania Martini

fenestrelleLa Regione Piemonte, le Comunità Montane Val Chisone e Germanasca, il Comune di Fenestrelle, in collaborazione con L’Associazione San Carlo e Assemblea Teatro, propongono anche quest’anno una rassegna di spettacoli a tema ambientati nella splendida cornice del Forte San Carlo di Fenestrelle.

L’edizione 2004 ha come sottotitolo Rose Latine, un viaggio attraverso gli altipiani dell’America Latina, dal Messico alle Ande della Patagonia, passando attraverso Cuba, l’Argentina, giù fino al Cile. Un viaggio nella storia, dagli approdi di Cristoforo Colombo alle parole dei poeti, dalla violenza delle dittature al coraggio delle Madres de Plaza de Mayo e della gente comune. Un incontro con artisti, scrittori, giornalisti e altri testimoni dell’avventura di tutto un continente.

Il programma delle serate prevede due spettacoli, il primo con inizio alle ore 21, il secondo alle ore 22.30.

Dopo l’inaugurazione della rassegna avvenuta sabato 7 agosto con il concerto dello storico gruppo degli Inti Illimani, indiscutibilmente uno tra i primi e tra i migliori gruppi di etno-music, autori e interpreti dei suoni dell’intero Sud America, del caldo Caribe ai gelidi ghiacci della Patagonia, la manifestazione prosegue martedì 10 agosto con Gente come uno di e con Manuel Ferreira, un momento di riflessione sul drammatico presente dell’Argentina all’indomani della profonda crisi che ha investito senza distinzione tutta la popolazione, “gente come uno” appunto.

A seguire, 1492 la scoperta, la conquista, liberamente ispirato a “Naufragi” (Einaudi Edizioni) di Alvaro Nuñez Cabeza de Vaca.

Spagna: primi anni del 1500. Un soldato torna dalle Americhe e racconta la sua esperienza. Parla dei sette anni vissuti nella foresta insieme alle tribù indigene, della geografia e delle usanze del nuovo mondo, della lingua, della cultura, della sopravvivenza, ma anche della curiosità di conoscere, del desiderio di mescolarsi. Con Valerio Maffioletti, regia di Gianluigi Gherzi.

Mercoledì 11 sarà la volta dello spettacolo, produzione Assemblea Teatro, Le Rose di Atacama, tratto dall’omonimo romanzo del cileno Luis Sepùlveda: Le rose di Atacama sono uno strano, meraviglioso spettacolo della natura che è possibile osservare intorno alla fine di marzo nel deserto di Atacama, a nord del Cile: in seguito ad una delle rarissime piogge un tappeto di rose di un colore brillante si distende sul deserto dando luogo ad uno scenario straordinario. Il fenomeno dura pochissime ore, finché il torrido sole del deserto dissolve e calcina le rose, che così concludono la loro breve vita. Le Rose di Atacama assurgono a metafora della possibilità di vita, bellezza e colore, anche laddove le condizioni dell’esistenza sono più dure, più dolorose ed estreme. A trent’anni dal golpe dell’11 settembre la volontà di non dimenticare.

Più di 1000 giovedì è il secondo spettacolo della serata.

Ci sono voluti quasi trent’anni e più di mille giovedì, adesso l’informazione e la verità sono venute a galla e la giustizia sta avanzando. Per questo continuiamo a raccontare in modo completo, documentato e rigoroso la storia della guerra sporca della dittatura argentina e delle Madres de Plaza de Mayo, una storia unica e straordinaria, fatta di amore, dolore e coraggio. Intensa l’interpretazione di Gisella Bein che si dimostra attrice capace di dare unità ad una vicenda collettiva e di drammatica solitudine al tempo stesso.

Messico è il titolo dello spettacolo che Teatro Ipotesi presenta il 12 agosto. Tratto dal racconto di Pino Cacucci, Pino Petruzzelli e Massimo Calandri raccontano un Messico lontano dalle convenzioni e dalle immagini da cartolina e lo fanno attraverso i luoghi, gli odori, i colori, le contraddizioni e, soprattutto, i volti delle persone incontrate lungo la strada.

“Sentinelle delle Alpi 2004” si concluderà sabato 14 alle 22.30 con la proiezione del film Buena Vista Social Club, per la regia di Wim Wenders, uno straordinario viaggio visivo e sonoro nella storia di Cuba. Un percorso continuo tra le luci e le ombre de l’Avana.

Da martedì 10 a sabato 14 agosto tutti i tardo pomeriggio e le sere alla Fortezza saranno rallegrati da un’offerta musicale “pre-spettacolo” e “tra gli spettacoli”, con un programma a cura di un gruppo di musicisti guidati da Daniele Li Bassi.

Il suo ensemble intratterrà il pubblico con temi musicali della tradizione latina.

Sono attesi e previsti ospiti (ballerini, musicisti, cantanti e altre meraviglie) perché sia sempre fiesta latina.

Fenestrelle2

PROGRAMMA DELLA RASSEGNA

Martedì 10 Agosto:

ore 21 Gente come uno.

ore 22,30 1492.

Mercoledì 11 Agosto:

ore 21 Le Rose di Atacama.

ore 22,30 Più di 1000 giovedì.

Giovedì 12 Agosto:

ore 21 Messico.

ore 22,30 Le Rose di Atacama.

Venerdì 13 Agosto:

ore 21 Più di 1000 giovedì.

ore 22,30 Le Rose di Atacama.

Sabato 14 Agosto:

ore 21 Le Rose di Atacama.

ore 22,30 Buena Vista Social Club.

Per Informazioni:

num.verde: 800.329329

www.piemonte-emozioni.it

Prenotazioni c/o

Forte di Fenestrelle: tel. +39 0121 83.600

www.fortedifenestrelle.com

e-mail: [email protected]

INGRESSI:

1 spettacolo € 5

2 spettacoli € 8 (stessa sera)

di Stefania Martini