‘Schifo’ al Tangram

gennaio 26, 2002 in Spettacoli da Stefania Martini

25324(1)Per la rassegna ‘Il teatro della differenza” il 27 ed il 28 gennaio va in scena al Tangram Teatro, lo spettacolo “SCHIFO”.

Liberamente tratto da “Dreck” di Robert Schneider, è una coproduzione del Laboratorio Teatrale Re Nudo ed Accademia 96, per la regia di Gianfranco Rimondi, “SCHIFO” è un monologo teatrale che racconta la storia dolente, sarcastica ed atroce di Sad, un giovane disertore iracheno il quale, fuggito da Bassora, cerca di nascondersi in una città tedesca, vendendo rose per sopravvivere: in sostanza un destino che incontriamo tutti i giorni nelle città europee.

Schneider coglie con maestria la bivalenza di questa realtà, criticando ferocemente la nostra società che emargina gli extracomunitari e, nel contempo, si serve di loro: da un lato li sfrutta e dall’altro li rifiuta, considerandoli spesso sporchi, ‘schifosi’. Altrettanto dura e sarcastica è la sua critica nei confronti del destino che colpisce Sad, che è costretto non solo ad accettare il ruolo che gli viene imposto, ma lo fa supinamente, un po’ per utilitarismo un po’ per vigliaccheria. Alla fine, pur di assimilarsi al mondo che lo isola, Sad accetta, quasi giustificandolo, il fatto di essere considerato sporco e schifoso e, con sarcasmo ed ironia, dà ragione a coloro che, con forte carica di razzismo, lo rifiutano.

Così un destino amaro lo porta a ripudiare sé stesso e ad immedesimarsi nella società, finendo di gridare con la massa che lo circonda “Schifo! Schifo!”: è il prezzo che egli decide di pagare pur di essere accettato.

Sul palcoscenico, Piergiorgio Cinì veste i panni dello sfortunato Sad.

Musiche originali di Salvo Nicotra, scenografia di Paolo e Massimo Massacci.

SCHIFO

27-28 Gennaio.

Tangram Teatro

Via Don Orione 5 10141 Torino

tel. e fax 011 -338.698

e-mail:[email protected]

di Stefania Martini