Scatti di Guerra con Lee Miller e Tony Vaccaro

luglio 9, 2009 in Viaggi e Turismo da Redazione

VaccaroQuest’anno, in occasione della celebrazione dello sbarco in Normadia, avvenuto 65 anni fa, lo spazio espositivo delle Scuderie del Quirinale, Roma, propone gli scatti di LeeMiller e Tony Vaccaro Dallo sbarco in Normadia a Berlino.

Lo sbarco, e la battaglia, sono simbolo di quella guerra che ha travolto e che ha mutato tutto.

Ed è Omaha Beach, e poi la Normandia, le Ardenne, Parigi e Berlino liberate che Lee Miller e Tony Vaccaro immortalarono, consegnando alla Storia alcune delle immagini più celebri e significative di quei giorni terribili e cruciali.

Immagini che hanno raccontato, molto più intensamente di molte parole, cosa fu quel conflitto che solo qualche decennio fa travolse i destini di milioni di persone.

Si specchiano idealmente, uno di fronte all’altro, i viaggi dentro la guerra di Lee Miller e Tony Vaccaro, una donna e un uomo, due storie personali profondamente diverse, due differenti prospettive, un unico epico affresco che idealmente si compone. Rimangono negli occhi i volti, dei soldati e dei civili, delle vittime e dei carnefici, le città ferite, i sorrisi inaspettati.

“Scatti di Guerra. Lee Miller e Tony Vaccaro. Dallo sbarco in Normandia a Berlino”, con le quasi cento fotografie che compongono il percorso espositivo, è, però, molto di più di un documento storico, di una semplice, seppur struggente, testimonianza di ciò che accadde. E’ il lavoro di due artisti e, come tale, mostrando il presente, intuisce il futuro. E’ proprio lì, tra le rovine di regioni dilaniate, negli intuibili fragori delle battaglie, negli sguardi colti di sorpresa, Lee Miller e Tony Vaccaro colsero, ognuno con la propria sensibilità, le origini di ciò che verrà, scorsero la speranza di uomini già impegnati a immaginare il futuro che sarà.

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 30 agosto.

Per tutto il periodo le Scuderie osserveranno l’orario estivo: dalle 17.00 alle 24.00 (chiusura della biglietteria alle 23.00).

Il biglietto costa 5€, ridotto 4€.

Sulla terrazza delle Scuderie prende il via anche la rassegna cinematografica “Fronte del cinema”, storie di guerra raccontate dai grandi classici cinematografici. Carlo Lucarelli, nel suo bel libro “L’Ottava Vibrazione”, fa esclamare ad un comandante delle truppe italiane in partenza per la battaglia di Adua “La guerra è fatta per vincerla, mica per starla a guardare”.

I film proposti mostreranno l’uomo in battaglia non come invincibile eroe opposto a un cattivissimo nemico da sconfiggere ma, più semplicemente, come un uomo di fronte a una tragedia troppo grande da sopportare e da comprendere.

Le proiezioni inizieranno indicativamente alle 21.15(occorre attendere il buio sulla terrazza).

Il costo della proiezione è compreso nel biglietto.

Il calendario della rassegna è consultabile sul sito www.scuderiequirinale.it

I posti sulla terrazza non sono moltissimi. Se interessati si consiglia di acquistare il biglietto e riservare, direttamente in biglietteria, il posto per la proiezione con discreto anticipo.

di Redazione Arte