Sampdoria-Juve 3-3: Del Piero re del goal

maggio 18, 2008 in Sport da Tomas

Ultimo impegno stagionale per entrambe, anticipato al sabato a causa della visita domenicale di Benedetto XVI a Genova. Entrambi gli allenatori devono fare a meno di molti giocatori: Castellazzi, Volpi, Lucchini e Bellucci tutti ai box dell’ infermeria per Mazzarri, mentre oltre a Iaquinta e Zanetti non al meglio, Ranieri deve fare a meno degli squalificati Grygera, Nocerino e Camoranesi e concede finalmente il riposo a Buffon. Nonostante questo lo spettacolo non può mancare al Ferraris di Genova, dove Del Piero e Trezeguet cercano di firmare i goal per staccare Borriello in classifica marcatori e la squadra di Mazzarri, trascinata dal funambolo Cassano, prova a lasciare un bel ricordo alla curva blucerchiata, dopo la raggiunta qualificazione in UEFA.

  • Queste le squadre che son scese in campo:

    SAMPDORIA (3-5-2-): Mirante; Campagnaro (16’ st Sala), Gastaldello, Accardi; Maggio, Palombo, Sammarco, Franceschini (23’ st Delvecchio), Pieri; Cassano, Bonazzoli (26′ st Montella).

    A disposizione: Fiorillo, Zenoni, Ziegler, Miglionico.

    All. Mazzarri.

    JUVENTUS (4-4-2): Belardi; Zebina, Legrottaglie (10’ st Stendardo), Chiellini, Molinaro; Salihamidzic (44’ st Castiglia), Sissoko, Tiago, Nedved; Del Piero (26’ st Marchionni), Trezeguet.

    A disposizione: Vanstrattan, Birindelli, Pasquato, Palladino.

    All. Ranieri.

    RETI: 7’ pt Del Piero, 16’ pt Trezeguet (rig), 22’ pt Cassano, 40’ pt Maggio, 20’ st Del Piero (rig), 35’ st Montella

  • La partita

    Tiago torna al centro a sostituire Zanetti, mentre Zebina termina la stagione da titolare mostrando grandi discese in attacco ma le solite amnesie difensive. Nella Samp Bonazzoli fa coppia con Cassano nel tentativo di impallinare il sostituto di Buffon, Belardi. La Juventus parte fortissimo per aiutare i suoi cannonieri ed al 1° arriva la prima discesa di Zebina sulla destra per Trezeguet in mezzo che tenta il tiro al volo di controbalzo gettando la palla alta. Al 7° è già vantaggio bianconero. Nedved fugge a sinistra e serve al centro Del Piero tutto solo in area che controlla di destro e segna di sinistro di precisione. Raddoppio al 16° su rigore. Trezeguet aveva passato la palla al capitano che entrando in area veniva bloccato fallosamente. Del Piero lascia il rigore al compagno che segna e lo raggiunge in vetta a 20 reti. Altro che il battibecco tra Materazzi e Cruz ! Un minuto dopo strepitosa discesa sulla destra in area di Zebina che viene sgambettato, ma il rigore non viene concesso. Al 21° tacco di Tiago per Nedved che lascia partire un tiro secco di poco fuori. Un minuto dopo la Samp accorcia con Cassano. Il funambolo barese scende sulla sinistra dribbling secco in area e tiro di punta deviato in rete da Molinaro. Svantaggio dimezzato. Al 34° su angolo Trezeguet colpisce di testa ma Mirante devia ancora in angolo. Al 40° il pareggio blucerchiato su gran tiro da fuori d’ esterno destro di Maggio, dopo una ribattuta troppo corta della difesa. A fine tempo la Samp potrebbe portarsi addirittura in vantaggio su rigore. Cassano serve Bonazzoli che viene recuperato fallosamente in scivolata da Chiellini. Belardi ipnotizza Cassano che tira centralmente senza ingannare l’ estremo bianconero. 2 a 2 e si rientra negli spogliatoi tra gli applausi dopo un grande spettacolo. Nella ripresa Zebina riparte forte e mette la palla al centro per Del Piero che però disturba Mirante e viene fermato per il fallo. Al 3° lancio di Mirante per Cassano che si ritrova solo davanti a Belardi, il quale lo ipnotizza per la seconda volta facendo benissimo muro col corpo. Nedved recupera palla di testa al 12° e scende sulla sinistra crossando pericolosamente in mezzo guadagnando però solo un angolo. Sissoko viene espulso al 14°, dopo aver rischiato la doppia ammonizione nella prima frazione. La Samp così prova a far sua la partita ed al 17° un bel tacco di Cassano per Maggio procura all’ esterno destro un tiro parato facile da Belardi. Al 19° arriva invece il secondo rigore per la Juve, questa volta tirato da Del Piero che si procura anche questo entrando in area e venendo buttato giù. Goal spiazzando il portiere al 20° e vantaggio bianconero. Ma dura solo 15 minuti. Al 35° infatti Cassano approfitta del non recupero di Zebina dopo una sua azione offensiva, scende sulla sinistra, dribbla gli avversari e dal fondo mette una gran palla indietro per il neoentrato Montella, che insacca il goal del pareggio. Negli ultimi minuti la Juve prova a far segnare il secondo goal a Trezeguet, ma il francese non avrà grandi occasioni per provarci. Al 40° Molinaro da sinistra mette in mezzo per Marchionni ma in scivolata mette fuori. All’ ultimo minuto è Nedved che fugge di nuovo a sinistra e lascia partire un gran tiro parato da Mirante. La coppia goal juventina finisce con nuovi record: 41 reti in 2, con Del Piero a 21 capocannoniere con soli 3 rigori e quindi supera anche il suo record di reti su azione che era 17. La stagione ufficiale finisce con l’ ex Ibrahimovic che regala lo scudetto all’ Inter, la Fiorentina che vincendo a Torino si qualifica per la Champions ed il Catania che si salva relegando all’ inferno Parma ed Empoli. Martedì per la Juve invece inizia la tournée in Cina e Australia. Da luglio si riparte da Pinzolo. E ad agosto sarà nuovamente Champions !

    di Tomas