Salernopoesia

novembre 5, 2004 in Poesie da Stefania Martini

La manifestazione, promossa dalla Provincia e dal Comune di Salerno è organizzata e curata dalla “Multimedia Edizioni / Casa della poesia”, la struttura che si è guadagnata un posto di rilievo nel panorama della poesia contemporanea, promuovendo alcuni degli appuntamenti più importanti ed attesi del circuito internazionale.

Il progetto Salernopoesia nasce dalla duplice esigenza di portare, in un territorio ricco di attività, interessi e produzioni un “evento-vetrina” di qualità assoluta e di consentire un momento di incontro e di amicizia tra popoli e culture diverse, per una reale conoscenza ed interscambio delle esperienze.

Per tale motivo, i protagonisti saranno 15 poeti di varie parti del mondo, tra i maggiori protagonisti del panorama poetico internazionale, che proporranno al pubblico la loro produzione, secondo una formula che prevede reading puro, con l’interazione di musicisti dal vivo.

La lettura delle opere da parte degli autori avverrà in lingua originale, con proiezione simultanea ed elettronica delle traduzioni su maxischermo.

I poeti che si alterneranno nelle tre serate sul palcoscenico di Salernopoesia sono:

Etel Adnan (Libano), una delle più grandi e note scrittrici della diaspora araba; Francisca Aguirre (Spagna) riconosciuta unanimemente come una delle maggiori poetesse contemporanee di lingua spagnola; Agneta Falk, poetessa anglosvedese protagonista di memorabili letture a “Casa della poesia”; Sinan Gudzevic (Serbia-Croazia), antinazionalista radicale ha scritto una serie di testi sulla dissoluzione della ex-Yugoslavia e soprattutto sulla guerra linguistica serbo-croata.

E ancora, Jack Hirschman uno dei più grandi poeti americani viventi, ma anche scrittore, traduttore e pittore, famosissimo in Italia, tra i primi fondatori di “Casa della poesia”; Michael Horovitz (Inghilterra) poeta, autore di canzoni, sassofonista jazz-blues, vera star della poesia britannica; Jochen Kelter, svizzerotedesco, uno dei personaggi eminenti della poesia e della cultura europea; Yvon Le Men, tra le più brillanti personalità della poesia francese contemporanea; la canadese Susan McMaster, poetessa, musicista, redattrice e fondatrice della rivista femminista “Branching Out”; Tomaž Šalamun il più noto ed originale poeta sloveno, in irresistibile ascesa nel panorama mondiale, indissolubilmente legato al suo popolo, ai sassi, ai prati, ai fiumi e ai laghi della sua verde terra; Ada Salas una delle più belle figure femminile emergenti della nuova poesia spagnola; Saadi Yousef grande voce del dissenso iracheno: molte delle sue opere, sia in versi che di prosa trattano il tema della persecuzione politica, dell’esilio e delle atroci sofferenze della guerra.

Per quanto riguarda gli italiani, Giancarlo Majorino poeta, critico letterario, docente di estetica e autore di testi teatrali; Mariano Bàino tra i fondatori, nei primi anni ’90, della rivista “Baldus”, che ha animato in Italia il dibattito letterario soprattutto rispetto ai temi dello sperimentalismo, delle relazioni tra avanguardia e tradizione e del plurilinguismo; il salernitano Giancarlo Cavallo.

PROGRAMMA

Venerdì 5 novembre

ore 18,00 – Seminario e proiezione del film-video “Izet Sarajlic. Sarajevo marzo 1994”

Intervengono: Sinan Gudževic, Sergio Iagulli, Raffaella Marzano

ore 20,30 – Inaugurazione

Intervengono: Dott. Gaetano Arenare (Assessore alla Cultura, Provincia di Salerno), Dott. Ermanno Guerra (Assessore alle Politiche culturali, Comune di Salerno)

ore 21,00 – Reading

Francisca Aguirre (Spagna)

Jack Hirschman (Stati Uniti)

Giancarlo Majorino (Italia)

Tomaž Šalamun (Slovenia)

Saadi Yousef (Iraq)

Sabato 6 novembre

ore 11,00 – Incontro dei poeti con gli studenti salernitani “Può la poesia salvare il mondo?”

ore 18,00 – Seminario: Alfonso Gatto-Izet Sarajlic / Salerno-Sarajevo

Intervengono: Sinan Gudževic, Francesco Napoli, Giancarlo Cavallo

ore 20,30 – Reading

Etel Adnan (Libano / Stati Uniti)

Giancarlo Cavallo (Italia)

Agneta Falk (Svezia/Gran Bretagna)

Michael Horovitz (Gran Bretagna)

Ada Salas (Spagna)

Domenica 7 novembre

ore 18,00 – Documentari Rai dedicati ad Alfonso Gatto

ore 20,30 – Reading

Mariano Bàino (Italia)

Sinan Gudževic (Serbia /Croazia)

Jochen Kelter (Svizzera)

Yvon Le Men (Francia)

Susan Mc Master (Canada)

INGRESSO LIBERO

Ex Convento di San Lorenzo – Via De Renzi (zona Canalone), Salerno.

di Stefania Martini