Rosina salva un Toro sciupone

settembre 2, 2007 in Sport da Giovanni Rolle

L’incontro valevole per il terzo turno della seconda manifestazione calcistica nazionale richiama allo stadio Olimpico circa ottomila tifosi. Un’affluenza forse superiore alle aspettative della stessa società granata, evidentemente colta di sorpresa, come dimostra la ressa ai pochi botteghini allestiti allo stadio, con centinaia di tifosi in fila, alcuni dei quali sono riusciti ad entrare nell’impianto solo quando la gara era ormai arrivata quasi al giro di boa.

Novellino non intende snobbare la Coppa Italia, infatti il Toro scende in campo con la formazione titolare; l’unica differenza rispetto allo schieramento iniziale del match di debutto in campionato contro la Lazio è rappresentato dalla presenza di Fontana fra i pali granata al posto di Sereni. Nel Rimini Acori lascia invece spazio al turn-over, con il “gioiellino” Ricchiuti confinato inizialmente in panchina. Al 18’ il Toro passa in vantaggio: l’azione parte da Rosina, che spinge sulla fascia destra, il suo cross trova pronto dall’altra parte Barone, che rimette al centro per la deviazione di Bjelanovic, sulla quale riesce ad intervenire il portiere riminese Pugliesi, che però nulla può sulla successiva conclusione di Ventola.

I granata si portano in più occasioni vicini al raddoppio nei primo tempo, ma i giocatori di Novellino nella maggior parte dei casi finiscono per incappare nel fuorigioco dei difensori biancorossi. La seconda rete torinista giunge tuttavia prima dell’intervallo, al termine di una belle triangolazione fra Ventola e Barone, con finalizzazione da parte dell’ex centrocampista del Palermo.

Le note salienti della ripresa registrano il debutto con la maglia del Toro del nuovo acquisto Motta e l’esordio in una partita ufficiale del giovane Bottone, ma soprattutto il clamoroso pareggio raggiunto negli ultimi cinque minuti dal Rimini, che va in gol due volte con i nuovi entrati Valiani e Ricchiuti. Fortunatamente per il Toro, a rimettere le cose a posto ci pensa Rosina, che, dopo aver reclamato un calcio di rigore nel recupero e colpito una traversa nel primo tempo supplementare, segna un eurogol che regala la qualificazione all’undici di Novellino.

TORINO-RIMINI 3-2 dts (2-2)

TORINO (4-4-2): Fontana; Comotto, Natali, Di Loreto, Lannna; Rosina, Corini (7’ st Motta), Grella, Barone (18’ st Bottone); Ventola (1’ st Vailatti), Bjelanovic. All. Novellino. In panchina: Sereni, Motta, Oguro, Ogbonna, Bettini.

RIMINI (4-2-3-1); Pugliesi; Catacchini, Rinaldi, Porchia, Bravo; Cardinale, Lunardini (1’ st Ricchiuti); Docente, Parachiv , Pagano (1’ st Valiani); Jeda (18’ st Cristiano). All. Acori. In panchina: Consigli, Milone, Vitiello, Regonesi.

ARBITRO: De Marco di Chiavari.

RETI: 18’ pt Ventola (T), 42’ pt Barone (T), 40’ st Valiani (R), 42’ Ricchiuti (R), 7’ pts Rosina (T).

ESPULSI: Al 15’ pts Cristiano (R) per somma di ammonizioni.

AMMONITI: Barone, Bjelanovic, Rosina (T).

di Giovanni Rolle