Rivalutare un turismo sano

dicembre 8, 2002 in Viaggi e Turismo da Redazione

32797Chiudiamo per un attimo gli occhi e pensiamo…

Pensiamo a paesaggi inconsueti, ad astri che brillano di luce propria, pensiamo allo spuntar del sole, all’alba o al tramonto che si riflette su calme onde del mare…

Chi di noi almeno una volta non si è lasciato guidare da pensieri simili, si è lasciato andare a forti emozioni?

Immaginiamo le lumache, piccoli esseri viventi, che lentamente si spostano portandosi dietro ogni bene tra cui la propria casa, e immaginiamole poi stanche che si riposano dentro la loro casetta… Viaggiano alla volta di nuovi territori, per trovare ambienti più caldi, più familiari, si dice che con la loro lentezza riescano a girare il mondo intero!!

D’un tratto il cammino delle lumache viene interrotto, trovano degli ostacoli nel lungo percorso, sotto di loro non più una calda terra, ma del caldo cemento, non più qualche piccola oasi di acqua, ma un fiume in piena.

32799Questa è solo una storia come tante altre, ma proviamo a capire cosa sta succedendo ai nostri piccoli amici, cosa sta accadendo al nostro mondo?!

Siamo portati a distruggere l’ambiente in cui viviamo per creare “nuove cose”, pensando che ogni nuova costruzione sia migliore, ma migliore rispetto a cosa? Assistiamo con sempre più frequenza a disastri ecologici, a disboscamenti, alla distruzione di ecosistemi vitali, tutto a causa della realizzazione di nuove opere edilizie.

E’ bene puntare sul rinnovamento, non con la distruzione, ma con la riqualificazione, con una sana ri-valorizzazione del nostro territorio.

Ognuno di noi, nel suo piccolo, ha delle specifiche competenze nel rispetto dell’ambiente in cui veniamo ospitati, ci sono dei doveri da rispettare nel bene di tutti.

Ecologia, economia, turismo, occupazione, rispetto, questi i valori su cui dobbiamo puntare per costruire il futuro nostro e di chi verrà.

Il turismo è la forza del presente, è il trampolino di lancio per il futuro…è ciò che ancora può farci credere in paradisi incontaminati non molto lontani dal nostro spazio visivo. E’ grazie al turismo che possiamo creare un florido movimento di persone, usanze, credenze, abitudini, usi e costumi; è con interventi programmati nel tempo che si potrà tentare di riqualificare il presente, di progettare il futuro in considerazione dello sviluppo sostenibile ambientale ed economico.

di Anna Milazzo