Riapre il Teatro Araldo

gennaio 21, 2009 in Spettacoli da Stefania Martini

Grazie all’impegno della compagnia C.A.S.T. (Consulenza, Animazione, Spettacoli Teatrali) si riaccendono, dopo tre anni di buio, i riflettori sul palcoscenico del Teatro Araldo, storica sala di Borgo San Paolo.

Dal 24 gennaio parte, infatti, la Stagione Teatrale 1000T – Mille modi di fare Teatro: 64 date per un cartellone particolarmente ricco di proposte, che si rivolge principalmente agli abitanti di Borgo San Paolo, ma che è aperto a tutta la Città.

Gli spettacoli che costituiscono il cartellone della stagione, realizzato con la direzione artistica di Claudio Montagna, vogliono mostrare e offrire al pubblico, attraverso modalità espressive e tecniche diverse, mille modi, appunto, di fare il teatro.

Per 100T, numerosi i debutti e molte le compagnie giovani che si avvicenderanno sul palco, con generi estremamente differenti e per diverse occasioni: dalla prosa alla giullarata, dal teatro-danza all’operetta, dal teatro di impegno civile al cabaret, oltre una serie notevole di spettacoli per ragazzi, perché un teatro sia luogo di divertimento ma anche di riflessione, ricerca e sperimentazione, festa e celebrazione, tradizione e specchio dei tempi.

Una rassegna di spettacoli a prezzi molto contenuti: sono previste diverse formule di abbonamenti e convenzioni. Sconti per gruppi e scuole e prezzi agevolati la domenica pomeriggio per le famiglie.

  • Apre il cartellone un “teatro-canzone” del gruppo Tritono, dal titolo Recital sull’amore sabato 24 Gennaio alle ore 21.

    In scena un attore e due musicisti con dodici strumenti musicali, in una riflessione teatrale sull’amore.

    I Tritono coniugano la tradizione teatrale del varietà e del cabaret con la canzone popolare e la canzone d’autore italiana. L’atmosfera è a tratti seria e a tratti scherzosa, ma la costante è fornita dal continuo avvicendarsi degli strumenti all’interno di ogni singolo brano, dalle storie, dai miti e dalle leggende che incorniciano le musiche.

  • Nel Giorno della Memoria, il 27 gennaio, il cartellone propone due momenti teatrali a cura di S. e T. (Spazi e Teatro) e Theantropos: Prove per Spierlei e Scene da Credere, Obbedire…. Due brevi spettacoli teatrali tratti rispettivamente dal Diario e dalle lettere di Hetty Hillesum (1941-1943) e da alcune circolari scolastiche del regime fascista e dalle leggi razziali antisemite.

    L’ingresso è gratuito.

    Teatro Araldo, Via Chiomonte 3/A

    Tel. 011837846 – 3456101583

    Per informazioni:

    C.A.S.T.

    Via Chiomonte 3/A

    Tel. 011837846 – 3456101583

    [email protected]

    www.cast-torino.it

    di Stefania Martini