Rete Leader al Salone del gusto

ottobre 19, 2006 in Enogastronomia da Momy

Rurale: agg. della campagna. Ambiente, popolazione rurale | architettura rurale, l’insieme delle realizzazioni edilizie al di fuori dell’ambiente urbano, le cui tipologie rispondono alle caratteristiche delle tradizioni culturali locali

SalumiLa riscoperta di sapori genuini è uno dei punti di forza della sesta edizione del Salone del gusto e, soprattutto, della seconda edizione di Terra Madre. Dal 26 al 30 ottobre Torino si trasformerà nella capitale cultural-enogastronomica d’Italia, richiamando produttori, appassionati e curiosi da tutta Europa. All’interno di un quadro di per sé già ricco, si inserisce a pieno titolo l’iniziativa Rete Leader, ovvero la Rete Nazionale per lo Sviluppo Rurale che raccoglie oggi 132 gruppi di azione locale (GAL). La rete, istituita dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, all’interno del Programma di Iniziativa Comunitaria Leader+, volto a promuovere lo sviluppo integrato, organico e sostenibile delle aree rurali e marginali d’Europa, si configura come un network di soggetti pubblici e privati che presidiano oltre la metà del territorio italiano e sono capaci di esprimerne i bisogni di crescita e di innescare processi di sviluppo basati sull’identità, le risorse e il know-how di ogni zona. L’aggettivo rurale è omnicomprensivo, sottolinea cioè un legame forte e imprescindibile tra la cultura, il territorio e l’enogastronomia. Il turista oggi è sempre più esigente, e vuole esplorare il territorio a 360 gradi, utilizzando tutti i sensi. Dalla vista all’olfatto, dal gusto al tatto, nulla deve essere lasciato al caso.

L’operato della rete, insieme ad altre tematiche legate alle produzioni tipiche, è al centro dell’incontro “La valorizzazione delle produzioni tipiche e di qualità nella programmazione comunitaria 2007-2013”, che si svolgerà Lunedì 30 ottobre alle 14.30 in Sala Gialla (spazio Slow 1)

Nell’incontro verranno illustrate le opportunità che si aprono, a partire dal 2007, per quanti si occupano della valorizzazione della qualità e della tipicità delle produzioni agroalimentari. La salvaguardia del patrimonio, sia esso artistico, culturale, letterario o gastronomica, è uno dei valori principali di questo inizio del terzo millennio.

Per tutti coloro che alla teoria preferiscono la pratica, l’appuntemento è presso lo stand della Rete Leader – Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (pad 2 L 93/92), presso il quale si svolgeranno, ogni giorno, una serie di degustazioni guidate nel corso delle quali saranno presentati i prodotti e i progetti dei GAL. 18 gruppi di azione locale, nazionali ed esteri presenteranno al pubblico i loro prodotti tipici. Salumi della Calabria, vini del Circeo, formaggi d’alta montagna, miele d’Abruzzo e moltissimi altri prodotti di eccellenza saranno una splendida occasione di scoperte del gusto ma anche spunti per discussioni sulle future azioni e per illustrare progetti già realizzati dalla Rete.

Da segnalare inoltre un appuntamento speciale con i prodotti del paniere del GAL Montiferru, Barigadu, Sinis (Oristano). Giovedì sera alle ore 21:00, presso la Sala Ristorante dell’Hotel Le Meridien, avrà luogo una tipica “Cena Shardana”.

Ecco nel dettaglio il programma delle degustazioni:

GAL Kroton “I sapori della Terra di Pitagora”

Giovedì 26 Ottobre – 11:30-12:30

  • Canestrato Crotonese a latte crudo (pecora)

  • Salumi di maiale nero calabrese

  • Sardella

  • Olio extra vergine Alto Crotonese

  • Ciro Rosso Doc

    GAL Ossola “I sapori delle terre aspre e dolci: Ossola e Barbagia Mandrolisai”

    Giovedì 26 Ottobre – 13:30-14:30

  • Formaggio pecorino “Fiore Sardo”

  • Vino rosso da abbinare al formaggio “Cannonau”

  • Miele da abbinare al formaggio “Miele di Orgosolo”

  • Pane “Carasau”
  • Formaggio “Toma di Gressoney”

  • Vino bianco da abbinare al formaggio “Pinot Gris”

  • Miele da abbinare al formaggio “Miele millefiori”

  • Pane di segale
  • Formaggio Ossolano d’alpeggio “Alpe Monsciera” e ” Alpe Ciamporino”

  • Vino rosso da abbinare al formaggio “Prunent”

  • Miele da abbinare al formaggio “Miele di Rododendro”

  • Pane Nero di segale

    GAL Ossola “I sapori delle terre aspre e dolci: Ossola e Barbagia Mandrolisai”

    Giovedì 26 Ottobre – 15:00-16:00

  • Formaggio pecorino “Fiore Sardo”

  • Vino rosso da abbinare al formaggio “Cannonau”

  • Miele da abbinare al formaggio “Miele di Orgosolo”

  • Pane “Carasau”

  • Formaggio “Toma di Gressoney”

  • Vino bianco da abbinare al formaggio “Pinot Gris”

  • Miele da abbinare al formaggio “Miele millefiori”

  • Pane di segale

  • Formaggio Ossolano d’alpeggio “Alpe Monsciera” e ” Alpe Ciamporino”

  • Vino rosso da abbinare al formaggio “Prunent”

  • Miele da abbinare al formaggio “Miele di Rododendro”

  • Pane Nero di segale

    GAL Montiferru Barigadu Sinis (Oristano): Sala Ristorante Hotel Le Meridien “Cena Shardana” con i prodotti del paniere del GAL Montiferru, Barigadu, Sinis

    Giovedì 26 Ottobre – 21:00

    Gal Basento: “I sapori della terra dei briganti (agnello delle dolomite lucane)”

    Venerdì 27 Ottobre – 11:30-12:30

  • Cosciotto d’Agnello di razza autoctona merinizzata

  • Sella d’agnello (di razza autoctona merinizzata) disossato

  • Agnello (di razza autoctona merinizzata) in padella con peperoni e cipolle

  • Aglianico del Vulture

    GAL Gargano e GAL Titerno: “I sapori delle terre del Sud”

    Venerdì 27 Ottobre – 13:30-14:30

  • Olio di Ortice

  • Olio di Raciopella

  • Olio Dauno DOP sottozona Gargano

  • Falanghina del Sannio

  • Caciocavallo podolico (8 mesi)

  • Muscisca di capra

  • Aglianico del Sannio

  • Agrumi: melangolo dolce, l’arancia Bionda e la Duretta del Gargano, il limone Femminello del Gargano.

    GAL Gargano e GAL Titerno: “I sapori delle terre del Sud”

    Venerdì 27 Ottobre – 15:00-16:00

  • Olio di Ortice

  • Olio di Raciopella

  • Olio Dauno DOP sottozona Gargano

  • Falanghina del Sannio

  • Caciocavallo podolico (8 mesi)

  • Muscisca di capra

  • Aglianico del Sannio

  • Agrumi: melangolo dolce, l’arancia Bionda e la Duretta del Gargano, il limone Femminello del Gargano.

    GAL Maiella Verde: “I sapori delle terre degli abruzzi”

    Sabato 28 Ottobre – 11:30-12:30

  • Olio extravergine Colline Teatine Dop

  • Salsiccia a campanella (di fegato)

  • Salsicciotto

  • Fiadone dolce

  • Trebbiano d’Abruzzo

  • Montepulciano d’Abruzzo

    GAL Sulcis e GAL MBS: “I sapori e le Forme del latte dal Sulcis all’alto oristanese”

    Sabato 28 Ottobre – 13:30-14:30

  • Le razze del latte del su casizolu: carpaccio piccolo

  • Bue rosso e melina con pane su coccoi della comunità del cibo dei pani dell’alto oristanese

  • Su casizolu con miele di rosmarino di Bosa

  • Caprino sardo Panteleo e pane Su Coccoi e Civroxiu

  • Pecorino sardo Dop IUNI con Miele di corbezzolo e Miele di eucalipto

  • Vernaccia giovane

  • Vino nasco, Vino Monica di Sardegna, vino Carignano del Sulcis

    GAL Montelinas, GAL Logudoro Oceano, GAL Mari e Monti: “I sapori: delle terre sarde”

    Sabato 28 Ottobre – 15:00-16:00

  • Pecorino di osilo (l
    og goc) e miele di lavanda (montel)

  • Caglio di capretto (log goc) e miele di sulla (montel)

  • Ricotta mustia (log goc) e miele di trifoglio (montel)

  • Dolci con sapa di fico d’india (mari e monti)

  • Abamele, malvasia di Bosa

    GAL Terre Pontine “I sapori di terre di transumanza e d’incontri”

    Domenica 29 Ottobre – 11:30-12:30

  • Olive Itrane

  • Mozzarella di bufala

  • Marzolina fresca

  • Marzolina più stagionata

  • Vini del Circeo

    GAL Aniene Tiburtino: “I sapori delle terre dei sabini e le dolci vallli dell’aniene”

    Domenica 29 Ottobre – 13:30-14:30

  • Pane di Vicovaro e Olio Tuscia

  • Pane Canale e Olio Tuscia

  • Pecorino Picinosco

  • Vino Cesanese d’Affile

    GAL Locride: “I Sapori della dolce Locride ed i suoi frutti”

    Domenica 29 Ottobre – 15:00-16:00

  • Crema di Bergamotto

  • Babà al bergamotto

  • Stomatico al Bergamotto

  • Vino Greco di Bianco (dolce)

  • Vino IGT Locride (dolce)

    GAL Garda Valsabbia: “I grandi formaggi della terra tra i due laghi incontrano l’Irlanda”

    Lunedì 30 Ottobre – 11:30-12:30

  • Formagella di capra

  • Formagella di vacca

  • Formaggio stagionato vaccino

  • Formaggio Tombea

  • Erborinato

  • Formaggio Durrus (irlandese)

  • Salmone affumicato Irlandese

    GAL Etna: “I sapori: un vulcano di dolcezze”

    Lunedì 30 Ottobre – 13:30-14:30

  • Confetture di arance rosse Igp

  • Confettura di fragola di Maletto

  • Confetture di fichi d’india dell’etnea Dop

  • Crema al pistacchio di Bronte con torroncino

  • Liquore di fragola di Maletto

    La valorizzazione delle produzioni tipiche e di qualità nella programmazione comunitaria 2007-2013

    Lunedì 30 ottobre 2006, ore 14.30

    Salone del Gusto – Lingotto Fiere

    Sala Gialla spazio Slow 1

  • 14.30 Apertura dei lavori: Obiettivi e strategie del Piano Strategico Nazionale, Francesca Cionco (MipAF)

  • 14.45 Le azioni per la valorizzazione delle produzioni tipiche e di qualità con il metodo Leader in Piemonte, Bianca Eula (AdG Leader+ Regione Piemonte)

  • 15.00 Una valutazione delle misure per la qualità e le produzioni tipiche utilizzate nel periodo 2000-2006 e le nuove prospettive per il periodo 2007 – 2013, Laura Viganò (INEA)

  • 15.30 Progetti per la valorizzazione delle filiere brevi, Piero Sardo (Fondazione Slow Food per la Biodiversità)

  • 15.50 “La Galleria del Gusto”. Una strategia integrata di valorizzazione delle produzioni tipiche, Carlo Ricci (GAL Maiella Verde)

  • 16.10 “La Comunità del Pane”: sinergie fra progetti Leader+ e Slow Food, Luca Fabbri (Slow Food)

  • 16.30 Innovazione e qualificazione del sistema produttivo locale, Mario Bertoldi (Gal Tradizione delle Terre Occitane)

  • 16.50 Dibattito

  • 17.30 Chiusura dei Lavori

    di Monica Mautino