Reflected light

marzo 15, 2010 in Arte da Redazione

Reflected LightIl 4 marzo la Galleria Eventinove Artecontemporanea ha inaugurato il suo nuovo spazio in via della Rocca 36 a Torino con la personale Reflected light di Paolo Serra. Una selezione di opere su carta e tavola che svela la ricerca dell’artista romagnolo su luce, forma e spazio.

Come un alchimista medievale, Serra disegna forme geometriche utilizzando tecniche antiche e spesso dimenticate, come la tempera all’uovo, la foglia d’oro, gli ossidi di ferro e le lacche della tradizione orientale.

Ma antico è anche il criterio con cui dispone le forme sulla tela.

Cerchi, quadrati e rettangoli distano tra loro 3, 5, 8 e 13 unità, come nella serie numerica descritta da Leonardo Fibonacci nel 1202, dove ogni numero si ricava dalla somma dei due precedenti.

Concentrando l’attenzione su luce, forma e spazio, tre degli elementi fondamentali dell’arte di ogni tempo e stile, l’artista coinvolge lo spettatore in una riflessione sui fondamenti della pittura.

Allo stesso tempo lo trascina, come scrive Alberto Fiz nel testo critico che presenta la mostra, “in una vertigine permanente dello sguardo”, che si perde nei riflessi cangianti delle lacche o nelle dissolvenze cromatiche, quasi rothkiane, di molti lavori.

Le opere in mostra a Torino richiedono una preparazione lunghissima con oltre cento passaggi di colore. – spiega l’artista – Il processo stesso della creazione dei pigmenti per me è un rituale.

Ecco che nell’epoca della sovrabbondanza tecnologica, i lavori apparentemente seriali e meccanici di Paolo Serra sono, paradossalmente, più attuali e originali di quelli di molti altri artisti contemporanei.

Paolo Serra

Reflected Light

4 marzo – 30 aprile 2010

Galleria Eventinove Artecontemporanea

Via della Rocca 36, TORINO.

tel. 011 8390013

Da martedì a sabato 11.00-19.00

di Redazione Arte