Presentata la nuova Stagione lirica 2014-2015 al Teatro Regio

giugno 23, 2014 in Net Journal, Primo Piano, Spettacoli da Marcella Trapani

Teatro Regio - L opera liberaE’ stata presentata al Teatro Regio pochi giorni fa la nuova Stagione lirica 2014-2015, una stagione che comprende diciassette titoli, tredici opere, sette nuovi allestimenti e la grande danza internazionale con il Ballet Nacional de Cuba e un Gala con Roberto Bolle.
L’apertura della Stagione si preannuncia grandiosa con la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi (dal 30 settembre al 5 ottobre) con l’Orchestra e il Coro del Regio diretti dal Direttore Musicale, Gianandrea Noseda. Grandi interpreti per questo allestimento che l’Ente lirico torinese ha già portato in Germania, Spagna, Austria e Giappone: Hui He, Daniela Barcellona, Jorge de Leon e Michele Pertusi.
Tra le “chicche” in cartellone quest’anno, anche opere che raramente o mai sono state allestite a Torino, come il Giulio Cesare di Georg Friedrich Händel (dal 20 al 29 novembre), opera barocca nell’allestimento firmato da Laurent Pelly per l’Opéra di Parigi. Il regista ambienta la scena in un museo egizio e qui il richiamo alla nostra città è evidente. Nel cast cantanti specialisti del canto barocco come Jessica Pratt e Sara Mingardi, rispettivamente nei ruoli di Giulio Cesare e Cornelia; il direttore è Alessandro De Marchi.
Come anticipato sopra, la danza è rappresentata dal Ballet Nacional de Cuba che a dicembre presenterà Giselle e Don Chisciotte nelle versioni coreografiche di Alicia Alonso.
Inoltre, sempre a dicembre, ma nei giorni dal 29 al 31, Roberto Bolle and Friends saranno ospiti del Teatro in tre appuntamenti di gala che includono vari brani tratti da celebri balletti dell’Ottocento e del Novecento.
Altri titoli presentati per la prima volta a Torino il prossimo anno sono Goyescas e Suor Angelica, nell’allestimento firmato da Andrea De Rosa. Goyescas è l’unica opera di Enrique Granados e nel titolo evoca le opere del pittore Goya a cui i personaggi dell’opera sono ispirati.  Suor Angelica invece è un’opera di Giacomo Puccini, presentata al Regio dopo l’altra opera pucciniana Gianni Schicchi.
Nei mesi successivi sono previste undici recite del nuovo allestimento de Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart con un cast formato da grandi voci di livello internazionale: Ildebrando D’Arcangelo (il conte d’Almaviva); Carmela Remigio (la contessa); Figaro: Mirko Palazzi. La regia sarà di Elena Barbalich, docente di regia all’Accademia di Belle Arti di Venezia, mentre la direzione d’orchestra sarà assicurata dal maestro Yutaka Sado.
Nuovi allestimenti anche per Il turco in Italia di Gioacchino Rossini, in cartellone dal 12 al 22 marzo e per I Puritani di Vincenzo Bellini, titolo assente da Torino da quasi vent’anni, che sarà rappresentato dal 14 al 26 aprile.
C’è grande attesa per il Faust di Charles Gounod, proposto in un nuovo allestimento realizzato con la Israeli Opera di Tel Aviv per la regia di Stefano Poda e la direzione d’orchestra di Gianandrea Noseda. Lo spettacolo vedrà sul palco interpreti d’eccezione quali Ildar Abdrazakov, Charles Castronovo e Irina lungu.
In occasione dell’Expo di Milano del 2015, il Teatro Regio proporrà nel mese di luglio quattro tra le opere più rappresentative del patrimonio lirico italiano per un totale di sedici recite. Queste comprendono La bohème di Puccini, Il barbiere di Siviglia di Rossini, La traviata di Verdi e Norma di Bellini, opere che permetteranno tanto al pubblico di turisti quanto a quello torinese presente in città, di ammirare quattro capolavori della storia dell’opera italiana.

 Biglietteria:

Teatro Regio
Piazza Castello 215
Tel. 011-8815241/242/272
[email protected]

Calendario vendite:

Dal 3 giugno: prenotazione ai nuovi abbonamenti a 14 e a 1° spettacoli;
dal 21 giugno: vendita degli abbonamenti a 5 e a 6 spettacoli;
dal 2 settembre: vendita biglietti per i singoli spettacoli;
dal 6 settembre: vendita degli abbonamenti a 4 spettacoli.