Più facile circolare a Porta Palazzo

febbraio 15, 2001 in Attualità da Momy

Nella miriade delle luci d’artista che in questo periodo addobbano Torino, quanti si sono accorti della nuova illuminazione segnaletica permanente all’interno del sottopassaggio di Piazza della Repubblica?

Da alcuni giorni, infatti, dopo un breve periodo di taratura e collaudo, è operativo il nuovo sistema di messaggistica variabile e telesorveglianza all’interno del sottopasso, della cui progettazione e successiva realizzazione l’AEM era stata incaricata dal Comune di Torino.

Si tratta di un insieme di tabelloni luminosi che, informando gli automobilisti, hanno la finalità di rendere più fluido il traffico e ridurre, di conseguenza, i fenomeni di inquinamento atmosferico ed acustico legati al traffico veicolare.

Il sistema di pannelli, tramite messaggi visivi luminosi (ad esempio il disegno di molte auto incolonnate), consente di segnalare in tempo reale ed in modo automatico agli automobilisti le condizioni del traffico nel sottopassaggio: code all’interno della galleria; presenza di auto coinvolte in incidenti automobilistici o eventuali pericoli.

In questi casi, il personale addetto può anche informare gli automobilisti della chiusura del sottopassaggio tramite pannelli luminosi, che possono inoltre segnalare la presenza di lavori in corso ed inviare brevi messaggi di testo.

Il sistema è integrato con un rilevatore automatico di velocità che avvisa gli automobilisti quando questi superano i limiti consentiti dal codice della strada.

Le apparecchiature video installate all’interno consentono poi al corpo dei vigili urbani di effettuare monitoraggi del traffico automobilistico all’interno del sottopassaggio.

Le immagini riprese dalle telecamere sono registrate e tenute in memoria per un breve periodo di tempo, così da permettere agli operatori di acquisire dati significativi nel caso in cui occorra documentare incidenti automobilistici o altri eventi di rilievo. La struttura di gestione remota dell’intero sistema è installata all’interno del comando dei vigili urbani ed è collegata con le unità locali del sottopassaggio mediante una rete in fibra ottica ad alta velocità di trasmissione dati.

Il nuovo impianto si affianca ad altri già presenti sul territorio, quali il Sistema 5T, per migliorare la viabilità di una città, Torino, all’avanguardia nei sistemi di trasporto intelligente, come rilevato al recente congresso ITS di novembre.

di Monica Mautino