Ottobre, piovono libri

ottobre 1, 2008 in Libri da Redazione

piovono libriPrende il via, con l’inizio del mese di ottobre la terza edizione di Ottobre, piovono libri – I luoghi della lettura, campagna di diffusione della lettura che quest’anno sfiora le 1000 adesioni per oltre 1260 eventi (festival, concorsi, mostre-mercato, seminari, presentazioni di libri, celebrazioni di anniversari, reading, maratone letterarie, bookcrossing, baratto, open day delle biblioteche e bibliobus, cene letterarie, lezioni-spettacolo, laboratori per bambini, filastrocche animate, cacce al tesoro ecc…) distribuiti in tutta la Penisola.

La campagna, coordinata dal “Centro per il Libro e la Lettura”, in tre anni ha quasi quadruplicato il numero di adesioni ed ha allargato il network coinvolgendo le competenze più diverse sparse sul territorio: enti locali, biblioteche, università, scuole, asili, librerie, associazioni e istituti culturali, accademie, centri per anziani, editori, circoli culturali e di lettura, festival e fondazioni…

Il valore aggiunto e inedito della campagna è quello di favorire la “rete”, la capacità di fare sistema, la creazione di sinergie tra esperienze e realtà diverse: paesi piccolissimi e grandi città, istituzioni centrali e piccole esperienze associative e periferiche.

Da sottolineare la particolare partecipazione all’iniziativa da parte delle biblioteche (statali, civiche, universitarie…).

Quest’anno le biblioteche coinvolte sono oltre 500, per più di 600 iniziative in tutta Italia ha ricordato Flavia Cristiano, direttrice del Centro per il Libro e la Lettura.

Questo vuol dire che più della metà della campagna è frutto dell’impegno e della passione dei bibliotecari.

Anche per questo motivo la campagna 2008 chiude proprio con una sessione dedicata a “Biblioteche e politiche della lettura”, il 30 ottobre a Firenze, nell’ambito del 55° Congresso dell’Associazione Italiana Biblioteche.

Ulteriore spunto di riflessione è il target al quale la campagna è rivolta: Anche questa terza edizione è dedicata ai giovani (dai neonati agli studenti) ha detto la direttrice del Centro.

I dati sul tipo di pubblico dell’intera campagna segnalano infatti che gli eventi si sono rivolti per un 64% (cresce dal 53% del 2007) a bambini di scuola primaria, a ragazzi di scuole superiori e università. In sostanza, la maggioranza delle iniziative ha avuto come target privilegiato o esclusivo quello dei giovani lettori.

Significativa anche la percentuale di eventi rivolta agli anziani, il 18% (+ 8% rispetto al 2006). In questo caso si tratta in prevalenza di eventi pensati specificamente per la terza età
.

I temi e le forme di questa terza edizione sono come sempre i più vari.

Sono stati creati gemellaggi originali (Bosia in Piemonte con Modica in Sicilia, le scuole biellesi con quelle lucane…) e usate le chiavi di lettura che meglio celebrano nuove sinergie (cibo, musica, gioco), ma con in prima linea anche alcun filoni tematici (gialli, noir, fantasy e fumetti) e l’incontro con le altre arti (fotografia, teatro, cinema).

Cresce il numero delle iniziative che coniugano la promozione della lettura all’impegno sociale con eventi particolari rivolti a disabili, ipovedenti, degenti di strutture ospedaliere, di centri di salute mentale, e detenuti, ma anche con grande attenzione all’integrazione culturale e alla cultura della legalità.

Sempre più spesso, infine, il libro esce dalle sedi consolidate – biblioteche e librerie – per scendere in strada, mischiandosi alla gente cosicché gli eventi di Ottobre, piovono libri 2008 finiscono sugli autobus e sui tram storici, in corriera, nei centri commerciali, nei parchi cittadini, alle terme, dal parrucchiere, nei negozi, in metropolitana, al mercato, nelle chiese, nei musei, nei bar…

E, infine, sulla Nave Scuola Palinuro della Marina Militare, all’ancora nel Porto di Genova, dal 10 al 12 ottobre.

Per consultare il programma che riporta tutte le iniziative di di Ottobre, piovono libri 2008, si faccia riferimento al sito Internet:

www. ilpianetalibro.it

di Redazione Culturale