Occhi sulla Juve: Serena Miller su Juve-Milan

novembre 20, 2015 in Net Journal, Primo Piano, Sport da Tomas

Occhi di Serena sulla Juve

Occhi di Serena sulla Juve

Sono passati molti mesi dal mio ultimo articolo sulla Juventus, ma le passioni per la scrittura, per il calcio e soprattutto per la Juve non sono assolutamente scemate. Difficile riprendere proprio in un periodo così particolare, dopo quel che è accaduto a Parigi, ma questa nuova rubrica, ed il mio riprender a vergar strafalcioni su strafalcioni, era già preventivato da tempo. Una decisione maturata nel tempo, ipotizzata questa primavera ma poi riposta in un cassetto, per poi riprenderla questa estate, concepirla ad inizio campionato, tentando di partorirla con la gara contro l’Inter per poi finalmente battezzarla in questo turno post pausa nazionali, nella gara contro il Milan. Devo ringraziare subito chi ha accettato e portato a termine l’intervista, a differenza di altri che mi han sedotto e poi abbandonato (ma tornerò alla carica, promesso!), tifosa del Milan ma soprattutto giornalista sportiva: Serena Miller.

Passione innata ed amore per il calcio fin da bambina. Inizia il suo percorso a Tele Rimini, seguendo il calcio di Lega Pro. Successivamente approda a 7 gold di Bologna come opinionista sportiva: serie A e serie B, collaborando con la sede di Milano per quanto riguarda il Milan. Ha lavorato a MilanInter TV come conduttrice per la sezione Milan. Ha partecipato anche a “quelli che il Calcio” ed opinionista su RaiSport. Tuttora lavora per Tele Romagna ed è giornalista per il Cesena Calcio.

Per Traspi ci ha concesso una brevissima intervista per questa nostra neonata rubrica che vuole semplicemente presentare le gare della Juventus in modo diverso, partendo dal punto di vista che non è più quello mio solito, da tifoso affezionato ai colori bianconeri, ma dagli occhi persi inspiegabilmente per colori diversi dalla squadra torinese. Ma si sa, il tifo per la propria squadra di calcio è più forte di qualsiasi altra passione…ad amor non si comanda !

Buongiorno Serena, per metterti a tuo agio cominciamo con una domanda facile facile…quale è stata la 1a volta che hai buttato gli occhi sulla Juve ?

Non ho capito in che senso sia la domanda…

Iniziamo bene. Ok, ci riproviamo. tu segui una squadra bianconera come il cesena ed i rossoneri del milan. non pensi avresti dovuto rimanere fedele ai colori della tua città ? l’accostamento rosso e nero è un pugno in occhio…

Il bianco e nero rispecchiano la mia città, il Cesena, e sarò sempre fedele a questa squadra, alla mia terra. Il rosso e il nero sono invece due colori splendidi! Come disse il buon Kilpin: “Saremo una squadra di diavoli.. il rosso come il fuoco e il nero per la paura che incuteremo agli avversari”.

Diciamo diavoletti ultimamente, ma anche così, mai abbassare la guardia ! Quale è stato il giocatore della Juve che ricordi con più piacere e quello che invece ti ha fatto piangere in un match contro il Milan ?

Un calciatore che ricordo con piacere è Alex Del Piero, per la sua bravura, classe, talento e sportività, un esempio fuori e dentro il campo. I calciatori che hanno fatto piangere i milanisti sicuramente Nedved ed Inzaghi… Inzaghi ha saputo farsi perdonare [sorride e spuntano le corna da diavoletta…]

Da giocatore effettivamente ci è riuscito, un po’ meno da allenatore. Allegri è stato l’ultimo del Milan a vincere lo scudetto, ripetendosi anche alla Juve. Credi Mihajlovic debba avere una chance per provarci fino alla fine, o rischia davvero già l’esonero sotto i tuoi occhi ?

Sinisa è giusto che faccia il suo percorso con il Milan e che abbia la fiducia della società per proseguire questo cammino. Ci vuole pazienza per formare un “grande gruppo”. Già si sono visti piccoli passi in avanti a partire dal modulo (4-3-3) e poi dalla prestazione convincente contro la Lazio. Si spera di poter migliorare sempre. Nelle ultime 4 partite 1 pareggio e 3 vittorie. Fiducia al giovane Donnarumma nel momento più critico e prime due partite in campionato senza subire gol (contro Chievo ed Atalanta). Questo è un momento delicato dove il Milan deve far capire agli avversari di che pasta è fatto!

Verissimo, bisogna vedere che pasta ci mostreranno sabato sera. Ricordo con piacere un 1-6 a San Siro del 97 ed un po’ meno la finale di Manchester del 2003. Quale i tuoi ricordi peggiori e migliori ai tuoi occhi ?

Ricordi peggiori: quando il Milan pareggiò 1-1 con gol annullato a Muntari stagione 2011/2012 . Il ricordo più bello quando il Milan vinse la Champions nel 2003, un’emozione indescrivibile, ho ancora impressi gli sguardi di Buffon e Shevchenko…

Dopo questa ennesima risposta da diavoletta, potrei cambiare idea e chiudere qui la rubrica appena nata, ma per me vincere non è importante, è l’unica cosa che conta, ed andrò avanti Fino alla Fine ! Quali giocatori della Juve e del Milan di oggi porteresti a cena ed a chi del passato faresti una intervista a quattrocchi ?

A cena nessuno. Un’intervista la farei volentieri a Del Piero, Nesta, Maldini e Shevchenko.

Forse dovevo chiedere il contrario…ma non ci sarebbe stato divertimento ! Ok, ho potuto farti una intervista, posso invitarti anche a cena ?

Grazie, per me è stato un immenso piacere!

Se ha sbagliato il tempo del verbo (dovrei cancellare quel STATO), forse ma forse il mio tentativo di ipnosi ha funzionato…

Un grazie a Serena per la cortese disponibilità ed un in bocca al lupo per le sue attività.

Noi ci rileggiamo al prossimo strafalcione, ai prossimi occhi che ci presteranno attenzione, osservando anche solo per un istante la nostra Juventus !
Fino alla Fine…

FB: Serena Miller 

Twitter: @seremiller

Per commenti, consigli, opinioni scrivi a :  Tomas.