Nobili Orditi

settembre 21, 2011 in Attualità da Benedetta Gigli

orditiIn parallelo alla mostra Moda in Italia.150 anni di eleganza, alla Reggia di Venaria Reale si terrà, nelle giornate di giovedì 22 e venerdì 23 settembre, un convegno sul tessuto di arredamento.

Da alcuni anni, infatti, è maturata una particolare attenzione nei confronti dei tessuti concepiti per arredare le dimore aristocratiche. In Piemonte si conservano importanti e preziose testimonianze di questa produzione straordinaria nelle Residenze Sabaude: manufatti carichi di storia e di valore documentale. Il dibattito sulla valorizzazione delle manifatture che producevano arredi, tappezzerie e apparati decorativi per le Residenze Sabaude può offrire ancora molti punti di riflessione. Su questi aspetti il convegno vuole stimolare un proficuo confronto tra Enti pubblici, studiosi, esperti del settore e imprenditori tessili capaci di coniugare tradizione e innovazione.

Giovedì, dopo la presentazione di Enti e Istituti, si parlerà di manifatture tessili tra storia e valorizzazione, con Francesco Pernice (Consorzio di Valorizzazione Culturale La Venaria Reale), Renato Covino (Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale), Patrizia Chierici (Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura), Laura Palmucci (Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Scuola di Specializzazione), Vittorio Marchis (Politecnico di Torino) e Giuseppe Chicco .

Nel pomeriggio si entrerà nello specifico degli apparati tessili delle Residenze Sabaude, grazie all’intervento di Luisa Papotti (Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle Province di Torino, Asti, Cuneo, Biella e Vercelli), Daniela Biancolini (Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle Province di Torino, Asti, Cuneo, Biella e Vercelli), Giuse Scalva (Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle Province di Torino, Asti, Cuneo, Biella e Vercelli), Cristina Mossetti (Soprintendenza per i Beni storici, artistici ed etnoantropologici del Piemonte), Roberta Genta (Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale) e Silvia Ghisotti(Consorzio di Valorizzazione Culturale La Venaria Reale – Ufficio conservazione).

La giornata di venerdì sarà altrettanto ricca di interventi: il mattino verrà affrontato il tema dei Musei e degli Archivi del tessile grazie a Edith Gabrielli (Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte), Diego Robotti (Soprintendenza Archivistica per il Piemonte e la Valle d’Aosta), Marinella Bianco (Associazione Nazionale Archivistica Italiana, Sezione Piemontese), Paola Ruffino (Palazzo Madama – Museo Civico d’Arte Antica di Torino), Maximilien Durand (Musée des Tissus et des Arts décoratifs de Lyon), Claudio Franzini (Museo Fortuny, Venezia), Nicolò Favaretto Rubelli (Rubelli S.p.A., Venezia), Isabella Campagnol (Rubelli S.p.A., Venezia), Jean-Luc Lenoir-Grieser (Tassinari & Chatel – Soieries de Lyon), Margherita Rosina (Museo Studio del Tessuto, Fondazione Antonio Ratti, Como). Il pomeriggio, invece, la tavola rotonda affronterà gli aspetti relativi al restauro e alla valorizzazione della produzione tessile, esaminando anche eventuali prospettive di sviluppo.

Per informazioni e iscrizioni:

Accademia degli Archimandriti

Tel e Fax. +39 011 812 86 78

[email protected]

333.84.56.980

di 21 set 2011