NFL, è tempo di playoff

febbraio 12, 2001 in Sport da Federico Danesi

Il grande football sta per arrivare al suo atto conclusivo. Tra oggi e domani, infatti, si disputano le semifinali di Conference e si saprà almeno chi non sarà in campo il prossimo 28 gennaio a Tampa Bay per disputare il XXXV Superbowl. Dopo lo shock del primo turno, quando i campioni in carica di Saint Louis sono stati eliminati contro ogni pronostico da New Orleans, da sempre la barzelletta del football americano a stelle e strisce, entrano ora in scena le migliori.

Si comincia sabato alle 12.30, ora locale, con la sfida Vikings-Saints. Sulla carta un’altra impresa disperata per i ragazzi di Jim Haslett, l’allenatore rivelazione della stagione; però i gialloneri hanno dimostrato di avere un gioco spumeggiante, nonostante a metà stagione abbiano perso in successione prima il loro miglior runner, Ricky Williams, e il qb titolare, Blake. Poco male, perché Aaron Brooks, al secondo anno d’esperienza, ma alla prima vera partita da titolare, ha giocato da veterano, guidando la squadra all’impresa dell’anno. Grazie anche alle sapienti mani dei receivers, Joe Horn e Willie Jackson, autore di tre td.

Sull’altro fronte ci sono i Vikings, la squadra con l’attacco più forte del campionato e una difesa solida. Daunte Culpepper, anche lui al secondo anno, ha stupito tutti e il gioco di Minnesota, con le corse di Robert Smith e i funambolismi di Randy Moss. Pronostico tutto per i Vikings.

Alle 4, sempre ora locale, è il turno di Oakland-Miami. I Raiders tornano ai playoff dopo anni di magra e i Dolphins, nella prima stagione del dopo-Marino, si sono ben comportati. Il fattore campo conterà molto, anche perché Jim Gruden sa preparare al meglio le gare, Rich Gannon si sta finalmente dimostrando affidabile in regia e Tyrone Weathley è corridore solidissimo. In dubbio Tim Brown, ma difficilmente mancherà.

Sull’altro fronte Dave Wanssted è al primo anno a Miami ma ha già fatto pi di Jimmy Johnson; purtroppo per lui Fiedler è troppo discontinuo, ma se Lamar Smith riuscirà a correre come contro Indianapolis, la partita potrebbe essere più equilibrata. Favoriti i Raiders.

Domenica gli altri due scontri: molta incertezza tra Titans e Ravens. Nella regular season due incontri e due vittorie esterne; si affrontano la miglior difesa della lega, quella di Baltimore, dove brilla la stella del linebacker Ray Lewis, e un attacco brillante come quello di Tennessee, guidato da McNair, con il grande Eddie Goerge a correre e ricevitori affidabili come Thigpen e Pickens. Leggermente favoriti i Titans, perché in casa.

Infine Giants-Eagles. Entrambi tornano dopo anni di magra ai playoff; New York ha finalmente trovato continuità con Kerry Collins come qb e in stagione hanno battuto due volte Phila con 29 ricezioni complessive di Hilliard e Tooner, autori di tre td a testa. Sull’altro fronte occhio alle invenzioni di Donovan McNabb, miglior corridore della sua squadra, nonostante sia il quarterback. Giants favoriti di 7 punti.

di Federico Danesi