Neo(n)eiga

marzo 17, 2002 in Spettacoli da Redazione

29909(1)Il Cinema Massimo in collaborazione con il gruppo Japop e il professor Dario Tomasi dell’Università degli Studi di Torino ha lanciato nello scorso gennaio la rassegna “Neo(n)eiga”, uno sguardo asistematico su alcuni percorsi del cinema giapponese contemporaneo. La manifestazione ha voluto mettere in luce l’eterogeneità di quella che è – dopo Stati Uniti e India – la terza potenza cinematografica del mondo.

Si è così spaziato da “Love letter” di Shunji Iwai (un melodramma in chiave moderna incentrato sulla figura del doppio, sugli artifici dell’identità e – perché no? – del cinema) a “Currency and Blonde” di Rokuro Mochizuchi (uno spaccato dei “pink eiga”, i film erotici che vengono proiettati in apposite sale), da “Dangan Runner” di Sabu (classico film yakuza rivisitato in chiave tarantiniana) al formidabile “Cure” di Kyoshi Kurosawa (uno psicothriller ricco di tensione e formalmente ineccepibile).

La rassegna è ripartita il 12 marzo, con nuovi registi e nuove pellicole di Shunji e Kurosawa. Per chi è stanco di vanzinismi e lacrimevoli matematici da Oscar l’appuntamento è da non perdere.

Calendario

Tutte le proiezioni hanno inizio fra le 18 e le 18e30 e sono precedute da una breve introduzione.

  • Martedì 19 marzo – The Fire Within

  • Martedì 26 marzo – Focus e Fireworks

  • Martedì 9 aprile – Charisma

  • Martedì 16 aprile – Shark Skin Man and Peach Hip Girl

  • Martedì 30 aprile – Memories

    Ingresso: 2,60 Euro.

    di Davide Mazzocco