Movimenti

maggio 29, 2001 in Arte da Momy

Pittura, fotografia, accumulazione, sogno

Con MOVIMENTI – Pittura, fotografia, accumulazione, sogno il circolo La Cadrega propone un’interessante esposizione di quadri e di fotografie di Gianfranco Gerace e Katia Ravallo. Situato in zona San Donato a Torino, il circolo ARCI è nato con l’obiettivo di operare nel tessuto sociale del quartiere e della città proponendo attività ricreative, culturali e didattiche. Le opere in mostra nel mese di maggio svelano il legame esistente tra l’immagine fissa e quella dinamica, utilizzando le nozioni di memoria, accumulazione e movimento per indagare la natura del processo creativo nell’arte contemporanea.

Katia Ravallo, nata a Torino nel 1972, appassionata di pittura e fotografia, usa l’accostamento di fantasia e realtà per evocare sensazioni “sfuggenti”, dei deja vu che riesce a fissare sulla tela e sulla pellicola fotografica. Nelle sue opere il concetto di accumulazione si trasforma in sinergia, ovvero in visione derivata dalla fusione di sogno e oggetti della realtà. In questo modo la ricerca di armonia mette in luce la natura dinamica di una pratica artistica basata sul movimento e sulla mescolanza di materiali e mezzi eterogenei. La scelta di disegni e fotografie esposti negli spazi de La Cadrega sottolinea la ricerca di elementi naturali, selezionati in base alle loro valenze sensoriali e utilizzati nel disegno e nella fotografia, così come nella scultura, per esplorare il potenziale onirico degli oggetti reali. Il sogno, in quanto immagine psichica in movimento, diventa dunque materia prima di un racconto costruito attraverso la sua trascrizione simbolica.

Gianfranco Gerace, nato a Torino nel 1973, utilizza come espressione del ricordo la stratificazione: le sue opere sono un continuo “scoprire e riscoprire”, un mezzo per rievocare il passato lasciando nel contempo intravedere il futuro. Diplomatosi all’Accademia di Belle Arti di Torino con una specializzazione in scultura, ripercorre nella pittura, così come nella ricerca plastica, gli effetti estetici consentiti dalla specificità di ogni mezzo espressivo. Nelle sue opere l’accumulazione, intesa come movimento e stratificazione di esperienze passate, si traduce in una forma appena accennata che esalta la relazione fra luce e ombra. I suoi soggetti, ventagli e figure umane abbozzate, e talvolta graffiate sulla tela come pitture rupestri, coinvolgono la densità della pittura ad olio in un linguaggio visivo puro e volutamente anti-narrativo. Operando come frammenti di memoria su tela, le sue immagini rivelano nei percorsi dell’arte del passato e nella ricerca individuale parallelismi e riflessioni sulla tecnica pittorica contemporanea.

Movimenti – Pittura, fotografia, accumulazione, sogno

Artisti: Gianfranco Gerace e Katia Ravallo

Circolo ARCI La Cadrega

Via Principessa Clotilde, 23 bis/A – Torino

Orario di visita: dal lunedì alla domenica, dalle 19 alle 24

Informazioni: tel. 011.482.715, 0340.339.26.28

di Monica Mautino