Moraes e Bottini superstars

febbraio 11, 2003 in Sport da Enrico Zambruno

31724(4)

Proprio come nella partita d’andata, la BigMat Chieri supera la Pema Corplast Corridonia nella quarta giornata di ritorno della Lg Cup. Differente però il risultato rispetto alla gara disputata nelle Marche, che si chiuse sul 3-0; in questo caso le ragazze di Carlo Parisi hanno concesso un set alle ospiti, il secondo, imponendosi 3-1.

Dopo lo stato febbrile che l’aveva colpita ad inizio settimana, rientra in squadra la Caloro ma ne esce la Siciliano, costretta alla panchina da una forte infiammazione al ginocchio destro. Al suo posto, nello starting six, ecco Michela Bottini, per la prima volta titolare quest’anno. Proprio la schiacciatrice alessandrina porta avanti Chieri 3-2, aumentato da una muro della Perona (6-4); il + 2 permane fino al secondo time out tecnico (16-14, errore in servizio della Celani), poi l’accoppiata Bottini-Soucy rompe l’equilibrio e lancia la BigMat sull’1-0, con 25esimo punto firmato Moraes.

La risposta delle marchigiane non si fa attendere, con l’alzatrice Simonetti che si distingue oltre che in palleggio anche in difesa; a mettere palla a terra ci pensano Casoli e Wiegers, che insieme agli errori di Cristina Vincenzi, meno cinica del solito, portano Corridonia avanti 12-7. Il solito muro della Perona riduce le distanze sul 14-13, ma l’incomprensione in ricezione proprio tra la centrale e la Soucy lancia le ospiti al pareggio, giunto da un muro della Simonetti, 25-21.

Lo spettacolo più bello che i tifosi di Villa Brea hanno potuto ammirare è senza dubbio quello offerto nel terzo set da parte delle due formazioni: Corridonia avanti anche di cinque lunghezze (9-14), rimontata e superata dall’uno-due Perona-Soucy (16-15). Sul 23-23, il primo arbitro, Marchello di Messina, fischia un doppio alla Simonetti: 24-23 che non manda ko Wiegers e compagne, che rimontano e vanno in vantaggio per un fallo di posizione delle collinari sul servizio avversario, 24-25. Alternanza fino al 29 pari, prima che Andrea Moraes salga in cattedra e con un diagonale ed un muro porti Chieri avanti 2-1.

La quarta frazione sarà la più agevole per la BigMat, che subito mette a segno il secco parziale di 4-1; due punti della Bottini lanciano a metà set le biancoblu (13-9), in vantaggio fino alla fine dello stesso, chiuso 25-16 in tutta tranquillità.

Con questo successo, il diciassettesimo su diciannove incontri, la BigMat sale a quota 51 punti, aumentando il proprio distacco sulle seconde in classifica, Mazzano e Padova, ferme a 38.

Nel prossimo turno, mercoledì 12 febbraio, Franco e compagne affronteranno in notturna la Dimeglio Brums Busto Arsizio, nell’ultimo match infrasettimanale del campionato.

BigMat Chieri-Pema Corplast Corridonia 3-1

(25-20, 21-25, 31-29, 25-16)

  • Durata set: 20’, 20’, 29’, 18’.

  • BigMat Chieri: Caloro, Burzio ne, Gioria, Soucy 14, Siciliano ne, Ferretti 1, Franco ne, Bottini 18, Moraes 19, Borri (L), Perona 10, Vincenzi 11. All. Parisi.

  • Pema Corplast Corridonia: Carboni ne, Wiegers 14, Celani 2, Rosciani ne, Rossi ne, Simonetti 3, Casoli 15, Sacco (L), Fiorentini 10, Ippolito 2, Orazi ne. All. Micelli.

  • Arbitri: Marchello di Messina e Tanasi di Siracusa.

    di Enrico Zambruno