MondoBimbo a Torino Esposizioni

marzo 30, 2001 in Attualità da Claris

17109(1)Nel presentare MondoBimbo anno settimo, a Torino Esposizioni dal 30 marzo all’8 aprile, mi viene in mente una recente pubblicità televisiva di una prestigiosa casa automobilistica. In una classe elementare la maestra pone ai suoi alunni la classica domanda “che cosa vorresti fare da grande?”. Le risposte ovviamente sono le più varie sulle professioni mito, fino all’intervento risolutivo “vorrei avere 18 anni” per poter guidare, in particolare un’auto dalla cilindrata un po’ troppo alta, mi sembra…

Ecco cosa sono i bambini: fucine di idee, inventiva pura, ma anche legata alla realtà, capacità di intuire particolari non sempre colti al volo dagli adulti… Potenzialità insomma… Potenzialità che vanno indirizzate al meglio con l’opera instancabile di famiglia, società ed educatori…

In questo contesto ben si inserisce l’annuale manifestazione MondoBimbo, l’atteso appuntamento di primavera dedicato ai bambini, 90mila visitatori l’anno scorso: non solo una grande struttura di gioco e divertimento, ma soprattutto un’articolata occasione per imparar giocando.

“Quando abbiamo inventato MondoBimbo, spiega Lorenzo Bertero, amministratore delegato di Fierimpresa, la società che organizza l’evento, l’idea era dar vita ad un Salone specializzato in articoli e servizi per l’infanzia, un momento di promozione per le industrie e gli operatori commerciali del mercato destinato alla prima adolescenza. Ma fin dalla prima edizione i protagonisti, gli juniores, ci hanno preso la mano. Non si può prescindere dal fatto che il pianeta infanzia, con le sue diverse realtà, i suoi problemi, le sue esigenze, le sue prospettive, è protagonista della società, il futuro di tutti noi.

Conseguenza di queste considerazioni è stata la particolare filosofia di impostazione di MondoBimbo, con la scelta di dedicare ogni edizione ad un tema di grande rilevanza sociale, invitando Istituzioni, Enti, Associazioni che si occupano a vario titolo del mondo infantile ad illustrare i loro progetti. Dopo la sicurezza, lo sport vissuto con coscienza civile, la convivenza pacifica in una società multietnica, l’alimentazione infantile, quest’anno il tema, di grande attualità, attorno cui ruotano tutti gli eventi di MondoBimbo è “la qualità della vita nell’ambiente urbano”.

Secondo le previsioni dell’UNICEF, nel 2025 sei bambini su dieci dei Paesi in via di sviluppo vivranno in città, e più della metà sarà povera. Già oggi almeno 300 milioni di bambini vivono in condizioni di estrema povertà nelle bidonvilles sterminate delle città del terzo mondo, dove i loro diritti, come quello, fondamentale, di avere una casa, vengono sistematicamente violati.

La Carta delle Città Educative (Barcellona, 1991) e successivamente la Carta di Alborg (1994) hanno elaborato il concetto di sostenibilità ambientale delle città. In queste sedi sono stati identificati per la prima volta i principi base del progetto UNICEF Città Amiche dei Bambini: fra questi, ampliare gli spazi verdi per attività ricreative di cui i primi utenti sono i bambini, attenersi alle norme del risparmio energetico nella costruzione degli edifici urbani, prevedere modalità di trasporto non nocive per l’ambiente.

Si tratta di promuovere una cultura di governo delle città che valuti, programmi, e possa avviare progetti per modificare le città, partendo dalla convinzione che quando la città sarà adatta ai bambini sarà più adatta a tutti. Queste le principali coordinate di MondoBimbo, vediamone i particolari.

Gioco, sport, spettacoli

Accanto ad agenzie di animazione, centri educativi, nidi d’infanzia, proposte riguardanti l’alimentazione, l’arredamento, i giocattoli, i giochi per esterni, l’abbigliamento, numerose sono le presenze di enti ed associazioni che si occupano della tutela e dell’educazione dei minori, fra cui Telefono Azzurro, UNICEF, e inoltre la Croce Rossa, la Protezione Civile della Città di Torino, l’AVIS, Greenpeace con il suo “gioco dell’oca” ecologico organizzato nei weekend.

Ma anche tanto gioco, sport e spettacolo: giostre, trenini, castelli gonfiabili… Ampio spazio è inoltre dedicato alla pratica attiva degli sport più adatti all’infanzia, con la realizzazione in mostra di apposite aree attrezzate per il mini-calcio (a cura della Scuola Calcio Nizza Millefonti), il mini-volley (a cura della Federazione Italiana Pallavolo) e il mini-tennis (a cura della Federazione Italiana Tennis). Il tutto con la presenza costante di istruttori qualificati per “iniziare” e seguire i bambini nell’esercizio sportivo. La partecipazione ai vari sport è gratuita.

Concorso per le Scuole: “Una città tutta da vivere”

Anche quest’anno MondoBimbo ha indetto un Concorso riservato alle classi delle Scuole materne, elementari e medie inferiori della città e della provincia di Torino. In sintonia con il tema-guida del Salone, argomento del concorso è “Una città tutta da vivere”, ovvero l’ecosistema urbano, l’ambiente cittadino come viene visto ed elaborato dai bambini. Sono disegni, collages, pannelli, assemblaggi, piccole storie liberamente sviluppate, riguardanti una o più fra le cinque tematiche in cui si articola il Concorso: Traffico, Qualità dell’aria, Spazi verdi, Gli animali in città (noi e gli altri animali), Alimentazione. Gli elaborati pervenuti in tempo utile sono esposti in un’apposita area ed a una Giuria appositamente costituita spetta il compito di vagliarli assegnando quindici premi, uno per ognuno dei singoli argomenti sviluppati dai tre cicli scolastici. Il premio consiste in una gita di classe presso una meta “ecologica” della provincia di Torino, da effettuarsi nel periodo aprile-giugno.

Laboratori non stop

In ogni area viene predisposto almeno un punto-gioco o un laboratorio all’insegna della libera creatività, secondo lo spirito informatore della manifestazione. Senza poi contare il ricco calendario di appuntamenti in programma sul maxi-palco del Salone, allestito “a giungla” a cura del Laboratorio Sanprocope. Alcune anticipazioni: l’Agenzia Asterix, che cura l’animazione ufficiale del Salone, organizza e coordina tutta una serie di eventi collettivi destinati a coinvolgere attivamente i piccoli visitatori; sono in programma spettacoli di giocoleria e di magia, balletti contemporanei e folkloristici, majorettes e tamburini dai 6 ai 13 anni, sfilate di mini-moda e di acconciature per bimbi.

Numerose ed allettanti le aree gioco ed i laboratori organizzati dagli Enti e dalle Istituzioni, nonché dalle aziende espositrici. La Provincia di Torino allestisce nel proprio stand un “Gioco della pesca” per imparare a riconoscere gli animali. L’ATM organizza uno spazio di disegno e pittura sul tema “Disegna l’ATM”: i lavori più belli realizzati di giorno in giorno saranno pubblicati sul sito dell’Azienda Torinese Mobilità. La Centrale del Latte organizza un proprio “Teatrino magico” e distribuisce gratuitamente i suoi prodotti ai visitatori del Salone. Nel proprio stand, l’UNICEF proietta un videomix di approfondimento sul “Diritto all’ambiente”, che illustra le condizioni di degrado ambientale in cui sono costretti a vivere molti bambini nel mondo.

L’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani allestisce un’area con postazioni computer in cui insegna ai bambini la consultazione informatica della famosa enciclopedia.

MONDOBIMBO

Periodo: dal 30 marzo all’8 aprile

Luogo: Torino Esposizioni

Orario: dalle ore 15 alle 23 nei giorni feriali e il sabato; dalle ore 10 alle 23 nei giorni festivi

Ingresso: gratuito per gli juniores fino a quattordici anni accompagnati

Oltre tale età L. 10.000, ridotto L. 8.000 (anche per chi esibisce l’abbonamento o il biglietto ATM del giorno obliterato)

Informazioni: tel. 011.653.50.11

di Claris