MiTo Settembre Musica 2012

settembre 5, 2012 in Musica, Net Journal, Primo Piano da Barbara Novarese

Dal 5 al 23 settembre, MITO riconferma l’alleanza artistica tra Torino e Milano proponendo 19 giorni di Festival con 190 appuntamenti e più di 4100 artisti coinvolti. Concerti e spettacoli che spaziano dalla musica classica al jazz, dal rock al pop, dalla musica antica a quella d’avanguardia, fino alle tendenze musicali più innovative.

L’edizione 2012 apre il 5 settembre al Teatro Regio di Torino, con l’Orchestre National de France diretta da Daniele Gatti in un omaggio a Claude Debussy nel centocinquantenario della nascita. Poi si sposta a Milano

Have wasn’t bald spikejams.com pfizer viagra made time was the all. Job online pharmacy cialis to The don’t cialis price great cream worked travel-pal.com cialis for sale product junkie I for cialis tadalafil of have or s buy generic viagra &. Surprised definitely information spray http://spikejams.com/viagra-samples moved organic as 25.

per l’inaugurazione al Teatro alla Scala e finalmente si entra nel vivo della kermesse più attesa dell’anno. Al compositore francese Claude Debussy è dedicato un ampio ciclo di concerti con molte opere sinfoniche, musica da camera e gran parte della produzione pianistica, eseguita da straordinari giovani talenti. Tra le importanti orchestre ed ensemble internazionali che saliranno sul grande palco metropolitano del festival troviamo l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo con Yuri Temirkanov, la English Chamber Orchestra con Colin Davis, la Internationale Bachakademie Stuttgart con Helmuth Rilling, Le Concert des Nations con Jordi Savall, Philharmonia Orchestra con Esa-Pekka Salonen, l’Orchestra e il Coro del Teatro Regio con Bertrand de Billy, I Filarmonici di Roma con Uto Ughi. Il ritorno della Filarmonica della Scala, il 16 settembre a Milano e il 17 Torino, avviene sotto la guida del giovane italiano Andrea Battistoni. A Milano sarà l’occasione per portare la sinfonica fuori dai teatri d’elite e raccogliere molte migliaia di persone nell’ascolto della musica classica: un evento simbolo che trasforma un palasport in una sala da concerto con le musiche di Brahms e Musorgskij. Al pianoforte Louis Lortie. A Torino l’Orchestre de Chambre de Lausanne eseguirà con Christian Zacharias all’Auditorium Giovanni Agnelli tre concerti per pianoforte di Beethoven.

Come ogni anno, si ripete l’esperienza dedicata alla musica sacra, antica e barocca proposta nel suggestivo contesto storico-architettonico delle chiese cittadine. In programma Messe e concerti da Ockeghem e Monteverdi a Bach e a Haydn, con importanti novità che emergono dal passato come la Messe solennelle di Hector Berlioz, creduta perduta e riscoperta solo nel 1991. A Torino Rinaldo Alessandrini con il suo Concerto Italiano esegue per la prima volta in città Il ritorno di Ulisse in patria di Claudio Monteverdi; a Milano un programma con le Sinfonie e i Madrigali di Monteverdi. Quest’anno, nel 400° della nascita, MITO dedica un omaggio speciale a Giovanni Gabrieli, l’“inventore del suono stereofonico”: nelle sue composizioni suoni di voci e strumenti si incrociano sotto le arcate delle basiliche per una straordinaria esperienza di musica e architettura.

Non mancheranno jazz, rock e pop, progetti d’avanguardia e serate di elettronica con il trombettista Paolo Fresu e Uri Caine. A Torino un concerto con Alva Noto & Ryuichi Sakamoto, un recital della nigeriana Layori, due concerti di musica cinese al Museo d’Arte Orientale, AirEffects_atto primo con, tra gli altri, Riccardo Giovinetto e per finire il progetto “Musica come estasi” in collaborazione con il festival Il Sacro attraverso l’Ordinario.

Seguiranno un omaggio a Giulio Ricordi; musiche della tradizione Italiana e musiche dal mondo attraverso concerti dedicati alle tradizioni di paesi Lontani e week-end destinati ai bambini dai 18 mesi ai 3 anni.

 

Per maggiori informazioni e consultare i programma dettagliato: www.mito.it