Michael Nyman al Venaria Real Music

maggio 31, 2010 in Spettacoli da Redazione

Nyman McAlmontIl 5 giugno inaugura alla Reggia di Venaria Reale l’evento che offre un connubio tra musica, spettacolo e arte Venaria Real Music che avrà luogo fino al 30 luglio alla Corte d’onore, ingresso aulico della Reggia, in cui si può ammirare lo spettacolo del Teatro d’Acqua della Fontana del Cervo. Le serate saranno così ambientate nelle suggestive scenografie della Reggia e dei suoi Giardini, con una ricca e variegata proposta di alcuni tra i più importanti nomi del panorama nazionale ed internazionale. Sabato sera sarà dedicato a Gianpiero Gallina, direttore artistico dell’Associazione Culturale Musica 90, scopritore di universi musicali ed esploratore instancabile della musica contemporanea.

A partire dalle ore 19 aprirà questa eccezionale cavalcata nella musica attuale Wim Mertens, raffinato musicista e intellettuale insieme alla sua musica, lieve ma interiormente complessa. Pianista e compositore fiammingo, Mertens si è imposto come ricercatore di musiche non convenzionali, come artista paradigmatico nel frastagliato universo dell’avanguardia europea. Le sue composizioni, improntate da echi provenienti dalla tradizione classica e da una vocazione melodica di matrice popolare, sono leggere, cariche di bellezza, ma anche complesse, articolate in strutture labirintiche. Quello di Mertens, che sarà a Venaria per il suo unico concerto italiano con l’Ensemble, un eccezionale quintetto d’archi, è un lavoro sempre in equilibrio fra teoria e pratica che si consolida in una attività molteplice: dai lavori discografici per pianoforte e voce a quelli realizzati con originali piccole orchestre, dalle colonne sonore per il cinema e il teatro all’intensa attività concertistica svolta sui palcoscenici di tutto il mondo. Le storie sono raccontate non con le parole, ma con l’intima delicatezza del suo personale linguaggio vocale, le orchestrazioni sempre inconsuete, mai altezzose.In oltre vent’anni di carriera Mertens ha fatto breccia sugli animi più sensibili, rivelandosi come un vero e proprio maestro della divulgazione d’avanguardia, con la sua musica colta e accessibile. Una musica senza confini, senza timori, senza nome.

Ancora magia della musica, a partire dalle ore 21.15, con l’unico concerto italiano di Michael Nyman con David McAlmont insieme alla Michael Nyman Orchestra.

Il progetto si intitola The Glare e ha prodotto uno degli album più belli e sorprendenti dell’anno. Il più prolifico e raffinato compositore britannico insieme con una delle voci più apprezzate che sono emerse in Inghilterra negli ultimi quindici anni si sono incontrati nel 2009 e si sono scoperti. Le costruzioni armoniche di Nyman sono perfette per i testi di McAlmont: raccontano la vita con la stessa intensità di una canzone d’amore, crisi finanziarie, reality show, prostituzione, solitudine e suicidio sono descritti con sincerità e partecipazione, la musica sottolinea gli stati emotivi con sontuose e vezzose armonie.

Particolarmente intensa una canzone intitolata proprio “City Of Turin”, un vero tour de force sonoro per voce, quartetti di saxophone e variazioni orchestrali e ritmiche per una song che, nonostante affronti il crudo tema della prostituzione in una desolata torino dove una ragazza nigeriana cercava una introvabile felicità, entusiasma e coinvolge. Nyman rielabora molti dei suoi temi più noti per vestire i testi di McAlmont, e per esempio rilegge Mozart nella vigorosa “In Rai Don Giovanni”, il cui testo è una feroce ironia su Berlusconi.

Accompagna il concerto, che non mancherà di emozionare profondamente, lo storico e talentuoso ensemble orchestrale che da anni accompagna Nyman.

Win MertersLa serata si chiude con un progetto speciale intitolato Trumpet Power, da una idea di Musica 90, ispirata dalla leggendaria battaglia delle trombe al festival serbo di Guka, la Woodstock dei Balcani dove musicisti provenienti da tutto il paese si sfidano sul palco con assoli di tromba. Il progetto che renderà indimenticabile la serata alla Corte d’Onore della Reggia di Venaria è diretto artisticamente da Frank London, compositore e trombettista americano di fama internazionale, artista eclettico e di inesauribile curiosità che insieme ad una sezione ritmica di prim’ordine con musicisti italiani e americani accoglie sul palco Marco Markovic, figlio di Boban e rivelazione della musica balcanica, Paolo Fresu, una delle personalità più amate e importanti del jazz italiano e Jerry Gonzalez, uno dei trombettisti più importanti della scena latina

Per il pubblico del Music Lounge in Corte d’onore è previsto un apertivo di benvenuto in corte (prima consumazione compresa nel biglietto del concerto).

INFORMAZIONI UTILI

5 Giugno 2010

VENARIA REAL MUSIC

Music Lounge in Corte d’Onore

dalle ore 19

Tributo a Gianpiero Gallina:

Wim Mertens Ensemble

Michael Nyman and David McAlmont

with Michael Nyman band

The Glare

special project: Trumpet Power

Frank London, Marko Markovic, Paolo Fresu, Jerry Gonzalez

e

Brandon Seabrook – electric guitar, banjo.

Livio Minafra – piano, organ, keyboards

Marcus Rojas – tuba

Danijel Mirkovic & Goran Spasic – tenor horns

Richie Barshay – drum and percussion

Biglietti: € 20 + prevendita; € 15 + prevendita presso tutte le prevendite abituali.

Parcheggio consigliato: Carlo Emanuele II

di Redazione