Mario Venuti, Recidivo elettrico live

febbraio 24, 2010 in Spettacoli da Gino Steiner Strippoli

Venerdì 26 febbraio approda all’Hiroshima Mon Amour di Torino il “Recidivo Tour” di MARIO VENUTI (organizzato da Musica e Suoni e microclima). La tournèe del cantautore siciliano verrà proposta in versione elettrica.

Mario VenutiScrivere e parlare di Mario Venuti vuol dire entrare dentro la musica legata ad un fascino roccheggiante di grande qualità. Chi conosce la storia di Venuti sa bene che è uno tra i veri e pochi musicisti che l’Italia canora abbia ancora. Se sono lontani gli anni dei successi con i Denovo è altrettanto vero che la carriera solista del ‘nostro’ non sempre ha riscosso il successo che avrebbe meritato. Nonostante abbia ricevuto nel 2004 a Sanremo con il brano “Crudele” il premio della critica e quello delle radio e tv Venuti non è riuscito mai veramente a decollare per quello che vale, per il suo potenziale. Di certo non per suo demerito anzi! La sua voce , il suo timbro vocale particolare lo rende originale nel vero senso della parola. Lui è l’originale di un certo stile di canto, gli altri hanno appreso da Mario. Sentire un concerto di Venuti vuol dire entrare direttamente con l’anima del musicista, con la sua interpretazione. Ad un anno dall’ultima tournee nei teatri Mario Venuti torna con un nuovo concerto a Torino, venerdì 26 febbraio all’Hiroshima Mon Amour, inizio alle ore 22, incentrato sulle canzoni del nuovo disco “Recidivo”. Rispetto al passato con gli Arancia Sonora sul palco troveremo solo il bassista Vincenzo Virgillito che accompagnerà il cantautore catanese anche al contrabbasso. Ritorna Enzo Di Vita alla batteria, mentre alla tastiere, chitarre e percussioni ci sarà Massimo Greco con Giada Ester Gallo al violoncello. E’ la line-up ideale per stare nel consueto ambito pop-rock, per qualche reminescenza Velosiana, ma anche per dare spazio alle ultime tentazioni neo-classiche di Mario, che spesso siederà al pianoforte. Maggiore libertà nel ripescaggio di perle incastonate tra i solchi degli ormai numerosi album di Venuti, senza ovviamente trascurare i super hit che lo hanno reso famoso al grande pubblico.

Un po’ di “Venutistoria”

Mario VenutiLa carriera di Mario Venuti inizia negli anni ‘80 quando, insieme a tre giovani musicisti, forma la band dei Denovo. Dopo otto anni decide di intraprendere la carriera solista. Influenzato dalle suggestioni latine pubblica il suo primo disco da solista, “Un po’ di febbre” (1994). Mario Venuti collabora anche all’album d’esordio di una giovane artista catanese, Carmen Consoli firmando con lei il brano “Amore di plastica”, presentato a Sanremo nel 1996, e “La semplicità”. Sempre nel 1996 esce il suo secondo album “Microclima” e riceve il Premio Max Generation, in occasione della manifestazione Milano Vende Musica. Nel 1997 partecipa a Sanremo Giovani con il brano “Il più bravo del reame”, preludio del disco “Mai come ieri” che ottiene un grande successo di pubblico e critica. A gennaio del 2003 viene pubblicato su etichetta discografica indipendente Musica & Suoni l’album “Grandimprese”, anticipato dal singolo “Veramente”. Nel 2004 con il brano “Crudele” Mario Venuti riceve a Sanremo due premi importanti e prestigiosi: il Premio della Critica e il Premio Radio e TV Private. Nel 2005 esce il Cd “Magneti”, mentre alla 56esima edizione del Festival di Sanremo porta, insieme agli Arancia Sonora, il brano “Un altro posto nel mondo”. Segue una tournée di un anno che sfocia nella pubblicazione dell’antologia “L’officina del fantastico” che ripercorre quattordici anni di successi del cantautore catanese e che viene presentato al Festival di Sanremo del 2008 con l’inedito “a ferro e fuoco”. Fino ad arrivare alla pubblicazione nell’ottobre 2009 del nuovo album di inediti “Recidivo” (Universal).

Inizio spettacolo: ore 22.00

Ingresso: Euro 17,30 (inclusa prevendita)

Circuiti prevendita: Ticketone, Piemonte Ticket

di Gino Steiner Strippoli