Marco Despontin, vincitore di “Webmania”

maggio 18, 2006 in Attualità da Adriana Cesarò

Marco Despontin WebmaniaNella giornata inaugurale della VI Fiera Internazionale del Libro di Torino, giovedì 4 maggio, si è svolta la cerimonia di premiazione del concorso “Scrivere Web: Webmania”. La Sala Blu del Lingotto era gremita, moltissimi i giovani che hanno assistito ed applaudito i vincitori. La Giuria dei Critici (composta da Alessandro Battaglino, Alessandra C., Angelo “Motor” Comino, Renzo Rovaris, Giorgio Gilli, Giuseppe Smorto, Paolo Verri e Giuliano Soria, Presidente Premio Grinzane Cavour) ha assegnato il Primo Premio della terza edizione del Concorso a Marco Despontin di Cassina de Pecchi (in foto a lato), studente di Ingegneria Informatica al Politecnico di Milano, con indirizzo Intelligenza Artificiale e Robotica.

Il premiato ha scelto nella sua carriera universitaria un piano di studi che comprende anche l’approfondimento delle applicazioni ipermediali e del web. Oltre alla tecnologia, coltiva una grande passione per la musica, l’arte e soprattutto per la letteratura. Attualmente frequenta l’Officina della Scrittura presso Giovanni Tanchida Editore, una sorta di “palestra” di lettura, scrittura e di confronti. Nel suo racconto in “giallo” si intersecano argomenti come l’amore, la gelosia e l’amicizia, tutto avvolto nel sistema di e-mail e di annunci, del mondo virtuale, formati dai linguaggi elettronici e interattivi. La sua originalità gli ha regalato un premio con un assegno di 2.000 euro.

Seconda classificata, Chiara Cuminatto di Campi Bisenzio (Firenze), con un premio di 1.500 euro. Dopo aver frequentato la quarta ginnasio e parte della quinta al liceo classico, studia ora al liceo scientifico. Sin da piccola coltiva il desiderio di imparare a scrivere per esprimersi. Adora lasciarsi andare sia con i versi sia con la prosa o la forma giornalistica. Approda al Concorso e vince, con un elaborato in PowerPoint. Il racconto è incentrato sul dramma delle ragazze di strada che, con abilità del mondo virtuale, riesce a liberarsi dai soprusi e dai suoi sfruttatori.

Il terzo classificato è stato Alessandro Ficca, di Torricella Peligna (CH). Lavora presso un’agenzia di comunicazione come web designer. Ha conseguito la maturità classica per poi iscriversi alla Facoltà di Scienze della Comunicazione. Ha da sempre un’innata passione per il design e per l’arte in tutta la sua molteplicità. Sostiene di aver riscoperto recentemente il piacere della scrittura come forma di comunicazione. Premiato per essere l’autore di un ipertesto realizzato in linguaggio Flash, in cui ha sviluppato i temi della libertà e dei diritti umani.

Il Premio Speciale SMAT, decretato dalla Giuria On line, è stato assegnato a Giuseppe Spezzano di Quarto (Napoli) con un premio di 1.000 euro. Il giovane è autore di poesie, di racconti e di tragedie in versi.

Stefania Rota di Colugna di Tavagnacco (UD), ha ricevuto il Premio Speciale LISEM (Laboratorio d’Intervento per lo Sviluppo Economico del quartiere Mirafiori Nord, promosso dal CSI). Il suo premio consiste in un palmare. Il concorso letterario, rivolto a giovani italiani e stranieri, tra i 15 e i 25 anni, chiedeva di sviluppare un elaborato con un racconto utilizzando i linguaggi interattivi. Un breve racconto, concepito per la pubblicazione on line, dove sono state valutate: l’originalità, il soggetto, la forma grafica e l’impaginazione. Gli elaborati, pervenuti sono stati pubblicati sul sito www.grinzane.it e www.repubblica.it. Il Concorso è stato promosso dal Premio Grinzane Cavour in collaborazione con la Città di Torino, La Repubblica.it, CSI Piemonte, Torino Internazionale e SMAT (Società Acque Torino SpA), il CSI-Piemonte (Consorzio per il Sistema Informativo).

di Adriana Cesarò