Maratona del Riso a Vercelli

aprile 27, 2007 in Sport da Cinzia Modena

maratona del risoIl primo maggio Vercelli sarà animata da agonismo, turismo e natura sotto il cappello di una importante manifestazione sportiva: la “Maratona Internazionale del Riso”, giunta alla quarta edizione.

Chi parteciperà alla gara proverà l’emozione di correre tra gli specchi d’acqua delle risaie, una scenografia da cartolina.

  • Il programma

    Sabato 28 aprile nel primo pomeriggio (intorno alle 15) verrà inaugurato il Marathon Village, collocato nell’area prospiciente l’Abbazia di S. Andrea. Resterà aperto quattro giorni, sino al pomeriggio di martedì 1° maggio e sarà il cuore della manifestazione, ospitando sponsor, espositori e facendo da punto di riferimento per gli atleti.

    Saranno una sessantina di espositori, molti dei quali locali come l’ANGA (Associazione Nazionale Giovani Agricoltori).

    Tra le molte novità del 2007, i due Criterium frutto di importanti collaborazioni. Il primo è il Criterium Interforze, che vedrà impegnati centinaia di uomini in divisa, non solo dell’Esercito; è nato dalla collaborazione con la locale Caserma ‘Scalise’ che permetterà di ospitare anche 250 atleti nelle sue camerate. Dal rapporti con l’Ateltica Settimese è invece nato il Criterium ‘Dalla Sesia al Po’: chi correrà la 10km competitiva e, la domenica dopo, la ‘StraSettimo’ parteciperà ad una classifica combinata per somma di tempi che prevede molti premi per ogni categoria’”.

    La Maratona: quest’anno ci saranno i pacemakers, atleti professionisti che piloteranno chi vorrà realizzare un determinato tempo prestabilito alla vigilia, tra le 3 ore e le 4 ore. Verrà inoltre premiato chi transiterà primo alla mezza maratona, purchè porti a termine la gara in un tempo limite prestabilito.

    Le iscrizioni sono superiori a quelle di un anno fa e il record di 409 classificati sembra battibile agli operatori. Decisivo anche il salto di qualità con gli sponsor: il partner tecnico è la Diadora che fornirà anche le tute che omaggeranno a tutti i classificati della maratona. In più la Carrefour di Vercelli, che offrirà i pacchi-gara, altri importanti partners nazionali e locali. Senza dimenticare le scuole danza che animeranno le giornate precedenti alle gare.

  • L’uomo-immagine della Maratona sarà Livio Berruti, indimenticato campione olimpico e vercellese doc: “Da ex velocista ammiro fortemente questi podisti della maratona, perché amano soffrire mentre io preferivo chiudere in fretta la mia fatica. Sono doppiamente orgoglioso per la crescita di questa manifestazione, sia come atleta che come figlio della terra di Vercelli. Anche perché il riso è sempre stato un alimento fondamentale nella preparazione di tutte le mie gare e quindi è un modo eccellente per valorizzarlo. Vercelli è una città che si è sempre chiusa troppo in se stessa; oggi ha una sua immagine, una nuova apertura internazionale e grazie alla maratona un respiro di cui prima non godeva”.

    Presenza importante anche quella di Fabrice Kwayam. E’ uno studente universitario camerunese di Torino che fa da tramite per il progetto di solidarietà ‘Una scuola per tutte’ che accompagna la maratona sin dalla sua prima edizione: una raccolta di fondi per la scolarizzazione minorile delle ragazze nel villaggio di Mbalmayo, in Cameroun: “Il vantaggio è quello di avere un contatto diretto ed essere così sicuri che i soldi arrivino a destinazione. Noi studenti camerounensi che viviamo in Italia sappiamo da dove veniamo e quanto siano importanti questi fondi per far formare una cultura diversa a quelle ragazze. Sono più di una ventina ogni anno quelle che riusciamo a far studiare ed è già un grande successo.”

  • Gli organizzatori hanno saputo creare nel tempo una serie di condizioni ideali sia a livello sportivo che culturale e turistico per poter richiamare molto pubblico sul territorio. A prova di ciò è il fatto che su molte pubblicazioni, non solo del settore, la Maratona del Riso è citata ad esempio. La stessa città di Vercelli ha un aumento del turismo in coincidenza con questo evento. Carolina Piccioni, assessore comunale alle Politiche Giovanili e Turismo, afferma: “La nostra città sta lavorando duramente per farsi conoscere, per allargare i suoi confini. Possiamo dire con orgoglio che il nostro nome e i nostri prodotti sono universalmente noti, ma non ci dobbiamo fermare qui. Ecco perché una manifestazione del genere è fondamentale”.

    L’appuntamento è quindi per il 28 aprile, giorno dell’inaugurazione del Marathon Village.

    Il 1° maggio alle 9 da corso De Gasperi la partenza della Maratona, seguita a breve dalla 10 km competitiva “Gran Premio Provincia di Vercelli” e, ancora dopo pochi minuti, dalla camminata stracittadina “CorriVercelli” dedicata alle famiglie. L’arrivo, per tutti, lungo il viale di Corso Garibaldi.

    di Cinzia Modena