Madama Butterfly

novembre 10, 2010 in Spettacoli da Barbara Novarese

MADAMA BATTERFLYIl secondo appuntamento al Regio, per la stagione d’opera 2010-2011, è dedicato a Giacomo Puccini con una Madama Butterfly tanto attuale quanto travolgente. Una tragedia che tocca le profondità del cuore e riporta alla luce il dramma dell’amore infelice con contorni psicologici di raro valore introspettivo.

Puccini incontra per caso Madama Butterfly e dalla casualità si scatena una relazione destinata a durare per sempre.

Durante un viaggio a Londra, in occasione di alcune recite della Tosca, Puccini si reca al Duke of York’s Theater ed assiste al dramma di David Belasco, tratto dal racconto di John Luther Long. Resta affascinato sia dalla storia sia dai personaggi e, ottenuta l’autorizzazione a ricavarne un’opera, inizia immediatamente la stesura incaricando Illica e Giacosa per la composizione del libretto.

Anche se interrotta più volte durante l’orchestrazione, l’opera va in scena, per la prima volta, il 17 febbraio 1904 al Teatro alla Scala, con Rosina Storchio come protagonista, Giovanni Zenatello nei panni di Pinkerton e Sharpless interpretato da Giuseppe De Luca. Al contrario delle aspettative, Madama Butterfly si rivela un clamoroso insuccesso ma Puccini, sconcertato più che deluso, la ripropone pochi mesi più tardi al Teatro Grande di Brescia il 28 maggio 1904. Dopo aver apportato importanti modifiche di carattere musicale ed alcuni cambiamenti scenografici con lo scopo di alleggerire le scene da dettagli inutili e tediosi, le ali spezzate di Cio-Cio-San iniziarono ad affascinare il mondo in ogni tempo, con il dolore struggente del suo ineluttabile destino.

Da mercoledì 10 Novembre a Martedì 23 Novembre il Teatro Regio propone Madama Butterfly con un allestimento firmato da Damiano Michieletto in regia, Paolo Fantin per le scene e Carla Teti con i costumi. Diretta dal maestro Pinchas Steinberg, la protagonista è il soprano cinese Hui He insieme a Massimiliano Pisapia (Pinkerton), Simone Alberghini (Sharpless) e Giovanna Lanza (Suzuki). L’Orchestra e il Coro del Teatro Regio saranno diretti dal maestro Pinchas Steinberg. Il maestro del Coro è Claudio Fenoglio.

Lo spettacolo è realizzato grazie al sostegno di un nuovo e importante partner sostenitore della Fondazione Teatro Regio: Italdesign Giugiaro.

Per maggiori informazioni:

Biglietteria del Teatro Regio, piazza Castello 215

Tel. 011.8815.241/242

e-mail: [email protected]

www.teatroregio.torino.it.

di Barbara Novarese