M’è crollata la palestra

novembre 29, 2010 in Racconti da Meno Pelnaso

Gladiatore– Buongiorno, a chi mi devo rivolgere per …

– … ettucchissei?

– Mi chiamo Massimo Decimo Meridio …

– … Sssseehhhhh … senti, senti, nientepopòdimeno che er “… comandante di …, generale delle …, servo di …, padre di …, marito di … e ciavrai la tua vendetta …” eppoi “… mi manda Sua Eccellenza …” oppure “… Lei non sa chi sono io …”

… AHHH BBELLO! Ma ce lo sai di quante ne sento tutti i ggiorni io a sta’ qua?

– NO! … eppoi io che c’entro. Quello è uno famoso che neanche lo conosco. Io lavoro al minimo sindacale nella Schola Armaturarum Juventis Pompeiani in via dell’Abbondanza …

– … Sssseehhhhh … via dell’Abbondanza, … abbondanza de’ ruderi dico io…

– Ma scusi, ma …

– … no, nun (“non” ndr.) t’offenne’ (“offendere” ndr.), ma un bel casino ciavete fatto.

– Noi non abbiamo fatto nessun casino. La casa è crollata …

– Appunto! Ora ci sono tutti i sassi da spostare, ma nu’ ciavete le carriole, poi abbisogna da ricostrui’ e nu’ ciavete li permessi, eppoi l’appetito vien mangiando, che poi ciavete da mette’ (“mettere” ndr.) anche l’aria condizionata, … la sauna, … la televisione via satellite ecchissà cosartro (“cosa altro” ndr.) ciavete da fa e nu’ ciavete li sordi (“soldi” ndr.)…

– Senta! Sono straniero …

– … gggià, un altro extracomunitario che nu’ ce n’avevamo abbastanza …

– … e m’hanno mandato per chiedere informazioni …

– … e vieni al sodo prima che te ce manno pure io …

– Ma dove?

– … ma nun famme (“farmi” ndr.) parlà … Senti bello cchevvoi (“che cosa vuoi” ndr.)

– Dicevo che sono venuto per chiedere cosa si deve fare per ricostruire la palestra.

– Stica’! … e chiedi niente! … ma lo sai quanto tempo ci vuole ora per rifare tutto?

– No, è per questo che sono venuto.

– … ma lo sai quanti soldi ci vogliono?

– No, appunto, ma siamo in tanti che frequentiamo la palestra e pensiamo di lavorare anche sabato e domenica, … in qualche spettacolo nelle arene per tirare su un po’ di soldi, poi sappiamo fare anche dei lavori … idraulica, muratura, falegnameria …, così pensiamo di fare i restauri in economia …

– Aha, aha, aha … in economia … aha, aha, aha … ma sentitelo questo qua, … in economia, … aha, aha, …

Stamme a sentì (“stammi a sentire” ndr.), mi sei simpatico e voglio aiutarti perché è chiaro che non sai di cosa parli. Mettete a sede (“siediti” ndr.) che ti spiego.

Massimo, gladiatore al minimo sindacale, si siede e ascolta le istruzioni del vecchio impiegato.

– Dunque, prima c’hai da aspettà che vengano fatti i rilievi dall’Autorità, e qui già passa un bel po’ di tempo perché prima si deve da trovà (“trovare” ndr.) l’Autorità che deve dare il benestare alle altre Autorità per iniziare i rilievi.

Poi, se l’Autorità c’ha altro da fa, … che l’Autorità nu’ sta’ certo lì pe’ te che te fai crollà er tetto sulla testa, … o se nun c’è, allora stai ad aspettà che abbia finito cosa ha da fà prima delle cose tue.

Fintantochè non danno inizio ai rilievi tu non puoi spostà neppure un granello di sabbia, sennò te fanno un cu…, … insomma ‘na cosa così …

… poi, se non ci sono altri guai, se s’é trovato finalmente il capro espiatorio de tutto ‘sto casino, se nessuno s’è fatto male (sennò so’ altri …’zzi che nun te li immagini nemmeno!), abbisogna che c’hai li permessi.

E qui viene il bello, se fai le cose fatte bene e nu’ c’hai santi in paradiso servono un sacco di carte … leggo:

… deposito in comune … segnalazione di inizio attività … lavori di restauro e risanamento conservativo, … autorizzazione specifica in caso di vincoli …

… e voi ne avete tanti di vincoli!!!

… edificio storico … zona protetta dalle Belle Arti … restauro conservativo … materiali “locali” … recuperare lo stato tradizionale dell’immobile …

… ma non vorrete mica ricostruire il RUDERE così com’era no?

… quindi c’hai da controllà il piano regolatore … (che se passa troppo tempo te lo cambiano da sotto er naso)…

… allargare, stringere, modificare, … permesso di costruire per gli interventi di nuova costruzione … ristrutturazione urbanistica … opere di ristrutturazione edilizia “infedele” … come su moje …

– … la moglie di chi?

– Nooo, niente … nu’ te impiccià (“non t’interessare” oppure “fatti i …’zzi tua” ndr.) … che ce lo so io di chi …

… modifiche del volume … della sagoma …

… ciavrai certo da fatte (“farti” ndr.) er pieddatterre coll’attico …

… c’hai da fà la comunicazione …

… lavori di manutenzione straordinaria, … pavimentazione degli spazi esterni …

… e nu’ stamme a guardà con ‘sta faccia … per il parcheggio delle bighe no?!?!

… pannelli solari, fotovoltaici e termici, … opere straordinarie … eliminazione delle barriere architettoniche …

… per parcheggiarce poi sopra la biga … ehe, ehe …

… opere temporanee per le serre mobili stagionali …

… nu’ ciavete da favve (“farvi” ndr.) l’orticello pe’ du cavoli e du patate?

… che c’hai un bel minestrone de carte e bolli … eppoi famme capì … ma i pavimenti e le pareti le vuoi fare nuove o le vuoi restaurare con i pezzi crollati?

… perché se li vo’ rifà novi è mejo, … sai che gran rottura de’ cojoni mettesse (“mettersi” ndr.) lì a fare ‘sto puzzle?!?!

– … maahhhh, pensavamo di usare i pezzi …

– Allora nun te basta ‘na vita!

… che se te và bbene tra scartoffie, timbri, ritardi, permessi, bolli, pezzettini che te perdi e chissà cos’altro forse fra dumila anni (“2000 anni” ndr.) c’hai de novo un tetto sulla testa …

… e la costruzione di che anno era?

– … maahhh le date esatte non le ho, … credo sia stata costruita all’incirca … attorno … più o meno … all’anno 70 d.C. …

– … COSA? … COME? …

… E tu vieni qui a famme perde (“farmi perdere” ndr.) tempo, con tutto quello che c’ho da fà io! … e vuoi fare tutti ‘sti casini per ‘na vecchia palestra ‘muffita dell’epoca dei dinosauri?

Non solo!

… Ma tu vò (“vuoi” ndr.) anche ristrutturà ‘na costruzione che era già danneggiata da un’eruzione vulcanica eppoi sicuramente anche da anni e anni di paziente e certosina opera di deterioramento da parte di torme e torme di vandalici turisti che non trovano niente de mejo che scrivere che se vonno (“vogliono” ndr.) bbene su muri vecchi di 2000 anni?!?!

… Ma famme er piacere …

… Ma tojiti dai coj… dai piedi …

… facce sopra un parcheggio, un centro commerciale, comprati un bel capannone prefabbricato in periferia, che ti costa meno, e nun me scoccià!!!

Affettuosamente Vostro

Meno Pelnaso

di Meno Pelnaso