L´opera da tre soldi in scena a Düsseldorf

novembre 8, 2017 in Medley, Net Journal, Spettacoli da Simona Margarino

Si terrà alla Schauspielhaus nella am Gustaf-Gründgens-Platz di Düsseldorf la premiere della famosissima Opera da tre soldi di Bertolt Brecht, con musiche di Kurt Weill, l’11 novembre 2017. La direzione è affidata ad Andreas Kriegenburg, che da molti anni in Germania è uno degli artisti più influenti come regista e scenografo nell´ambito del teatro e dell´opera.

Il libretto dell´opera brechtiana venne adattato e trasformato da una traduzione di Elisabeth Hauptmann dalla ballata inglese del XVIII secolo di John Gay. The Beggar’s Opera, e di quattro ballate di Francois Villon, con musica di Kurt Weill.  Scritta e disegnata dall´autore tedesco prevalentemente per il proletariato, paradossalmente l´opera venne ignorata dagli operai che ne disertarono le rappresentazioni. Fu invece il pubblico borghese che decretò il successo, con sorpresa e disappunto dell’autore, della prima, messa in scena nel 1928 nel teatro Schiffbauerdamm di Berlino. Il trionfo fu tale da farla diventare in breve tempo l’opera teatrale tedesca di maggior successo del XX secolo. In Italia apparve per la prima volta, diretta da Giorgio Strehler, al Piccolo Teatro di Milano nel 1956, alla presenza dello stesso Bertolt Brecht. 

Nel suo testo, provocatoriamente Brecht mette a nudo la malvagità del mondo, la criminalità e la depravazione dell’uomo, dal linguaggio crudo e il comportamento ancor meno decente. Siamo nella Londra Vittoriana ma potrebbe essere ovunque. La filosofa politologa tedesca Hannah Arendt una volta scrisse che “l’unico risultato politico della commedia era che tutti erano incoraggiati a lasciare cadere la maschera scomoda dell’ipocrisia e ad accettare apertamente gli standard della folla”.

Ma così scorre la vita. E così si snoda la nota storia di Peachum, Mackie Messer, Polly, Tiger Brown tra puttane e furfanti di Soho, gangsters e mendicanti. In una girandola che li fa volare, quasta volta, dritti su un palco di Düsseldorf. Ma anche da lì se ne andranno, perché la loro é un´avventura che non può fermarsi in un sol posto.

 

Düsseldorfer Schauspielhaus, Gustaf-Gründgens-Platz 1, 40211 Düsseldorf – Theaterkasse: [email protected] / Telefon: 0211. 369911

Jonathan Jeremiah Peachum, Chef einer BettlerplatteRainer Philippi; Frau PeachumClaudia Hübbecker; Polly Peachum, ihre TochterLou Strenger; Macheath, Chef einer Platte von StraßenbanditenSerkan Kaya; Brown, Polizeichef von LondonThomas Wittmann; Lucy, seine TochterTabea Bettin; Spelunkenjenny / HureSonja Beißwenger; Ein Moritatensänger / HureCennet Rüya Voß; Macheaths Leute, Straßenbanditen: Trauerweidenwalter, Hakenfingerjakob, Münzmatthias, Jimmy, EdeLea RuckpaulThomas KitscheKilian LandJonas Friedrich Leonhardi

Klavier (Musikalischer Leiter)Franz Leander Klee; AkkordeonPetteri Waris / Heidi Luosujärvi; PosauneKarsten Süßmilch / Henning Nierstenhöfer; SchlagwerkTobias Liebezeit / Pavel Beliaeu; Gitarre, BanjoLeo Henrichs / Markus Wienstroer; TrompeteOlaf Krüger / Peter Büscher; SaxophoneAndreas Steffens / Frank Jacobi, Torsten Thomas / Julian Bossert;

Regie und BühneAndreas Kriegenburg; KostümAndrea Schraad; Musikalische LeitungFranz Leander Klee; GesangscoachPeter Nikolaus Kante; LichtJean-Mario Bessière; PuppenbauUlrike Mitulla; Dramaturgie Robert Koall