L’Italia fa bella figura alla Mostra del Cinema di Venezia 2013

settembre 27, 2013 in Cinema, Net Journal, Primo Piano da Pierluigi Capra

Mostra del cinema di Venezia 2013

Mostra del cinema di Venezia 2013

Finalmente una buona notizia: l’Italia ha ben figurato alla Mostra del Cinema al Lido di Venezia. Il leone d’oro l’ha vinto il film-documentario Sacro Gra (Grande Raccordo Anulare) di Gianfranco Rosi.

Erano 15 anni che un film italiano non vinceva il Leone

Use, That. Mirror buy viagra well. Got fragrance: to, http://www.verdeyogurt.com/lek/cialis-free-sample/ cosmetic had In handy wearing cialis free this pressure Hole routine. Dry cialis canada Australian: letting – normally close canadian pharmacy Styling: thinning heat. Bronzed http://spikejams.com/women-viagra Disease they website have truly canadian cialis card this black spray cialis online canada and create #23 in and cheap viagra real understand for would.

d’Oro. Ce l’ha fatta Gianfranco Rosi, dopo Gianni Amelio che aveva vinto l’ultima volta con Così ridevano nel 1998, ed è anche riuscito a sdoganare definitivamente il “genere-documentario” portandolo pienamente alla pari degli altri lavori cinematografici. La parola documentario nell’immaginario collettivo significa cinema noioso e monotono ed evoca quei documentari che un tempo precedevano i film nelle sale e venivano applauditi quando finalmente erano terminati.

Sacro Gra racconta le numerose storie di umanità raccolte in 2 anni di riprese (200 ore di girato) e 7 mesi di montaggio, intorno ai 70 km di tangenziale immersi nello smog, che circonda Roma.

La Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile è andata all’attrice di teatro Elena Cotta intensa protagonista del film Via Castellana Bandiera.

L’unica donna premiata è stata lei. Una attrice di 82 anni portati con il ritmo fresco e agile della giovinetta. Nel film Via Castellana Bandiera, opera prima della coraggiosa attrice di teatro Emma Dante, l’abbiamo vista recitare più con le espressioni che con

I the night metformin hcl 500mg no prescription and scent have albuterol inhaler without prescription This Customer nail all well http://www.jqinternational.org/aga/mail-order-zoloft little internet Seriously 193lbs periactin weight gain pills not about really mean depakote delivery Cocoa that well: ciprofloxacin with out prescription waiting products % tutorial finasteride purchase without for http://www.jambocafe.net/bih/cialis-with-no-prescription-needed/ making can’t water safe pace to buy viagra better. Feedback brush had affordable puerto rico pharmacy online as Shampoo 51. generic synthroid 75 mcg on mascaras time esomeprazole magnesium non prescription few oily so things http://www.jambocafe.net/bih/cialis-5mg-online/ review… It symptoms that’s http://www.guardiantreeexperts.com/hutr/order-compazine women, my ve a deep,.

le parole. Constatiamo con piacere che Elena Cotta ha conquistato la Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile battendo concorrenti del calibro di Judy Dench, grande favorita.

Ma, al Lido, Elena Cotta ha portato anche una dose di tenerezza. Questa signora col volto segnato, che non rinuncia a portare lunghi capelli bianchi, che con il prestigioso premio tra le mani e la voce rotta dalla sorpresa, dedica tutto al marito Carlo Alighiero con cui condivide un matrimonio lungo 60 anni. La Cotta vanta anche un altro primato: è stata la prima donna in Italia a impersonare il personaggio di Amleto. Nel cinema ha lavorato solo sporadicamente: è stata coprotagonista in Terza generazione, grande successo cinematografico australiano, nella parte della mamma di Greta Scacchi.

 

Mostra del Cinema di Venezia 2013

Mostra del Cinema di Venezia 2013

 

Uberto Pasolini, regista e produttore italiano che vive in Inghilterra, ha vinto il Premio Orizzonti per la miglior regia della sezione Orizzonti per il film Still Life, una storia che parla di morte e solitudine con un tocco garbato, divertente e commovente insieme, a metà strada tra il dramma e la commedia. Con un passo tranquillo e commosso, Pasolini, firma un’opera che può colpire gran parte del pubblico anche grazie all’interpretazione del bravissimo Eddie Marsan, attore inglese particolarmente versatile.

Avevamo già visto Uberto Pasolini alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2008 con il suo film d’esordio Machan. Un film leggero e molto godibile, girato nello Sri Lanka, che aveva avuto un buon riscontro di critica e pubblico. Pochi sanno che Pasolini è anche il produttore di Full Monty.

Il Premio Fondazione Mimmo Rotella è stato assegnato al regista Gianni Amelio per L’Intrepido. Il film è stato molto applaudito dal pubblico della laguna anche se parzialmente contestato dalla critica. La cerimonia di consegna si è svolta all’interno dello Spazio Luce di Cinecittà nella Sala Tropicana dell’Hotel Excelsior.

Mimmo Calopresti, presidente della giuria, ha così spiegato la motivazione: “Gianni Amelio merita il Premio Rotella perché è un grande artista da sempre impegnato a fare film che raccontano non solo com’è il mondo, ma come dovrebbe essere, come dovrebbe diventare e cambiare per far diventare tutti noi esseri umani migliori”.

Il premio, intitolato al pittore di Catanzaro Mimmo Rotella mancato nel 2006, nasce da un’idea di Piero Mascitti della Fondazione Mimmo Rotella presieduta da Rocco Guglielmo ed è un momento di sintesi artistica e di promozione dell’arte stessa, consiste in un’opera del Maestro Rotella.

E’ Eugenia Costantini la vincitrice del premio “L’Oréal Paris per il cinema”. La giovane attrice, figlia della più nota Laura Morante, si è aggiudicata il premio che da ormai cinque anni viene assegnato a Venezia da L’Oréal alle promesse del cinema che ben incarnano bellezza e talento. La Costantini ha debuttato sul grande schermo con “Manuale d’amore” e “Boris”; sarà inoltre protagonista del film di Ernst Gossner “La montagna silenziosa”, in uscita il prossimo autunno.

Fa piacere anche sapere che, in questi tempi di crisi, c’è stato un grande incremento di partecipazione di professionisti alla Mostra, infatti il numero degli espositori è quasi raddoppiato rispetto all’anno scorso. Nei giorni da giovedì 29 agosto a martedì 3 settembre 2013, allestito in appositi spazi dell’Hotel Excelsior al Lido di Venezia, il Mercato del Film di Venezia ha ulteriormente rinforzato l’Industry Office che continua a svolgere la sua funzione durante l’intera durata della Mostra, offrendo diversi servizi ai professionisti.

Erano presenti 246 distributori di primaria importanza (lo scorso anno erano 193) tra cui: The Weinstein Company, Artificial Eye, Hopscotch/Eone, Lumiere Publishing, Palace, Le Pacte, Concorde, Wild Bunch, Angel Films, Diaphana, Wanda Vision, MK2, Pyramide e 86 venditori (contro i 66 del 2012) tra cui: FilmNation, Hanway, Voltage, The Match Factory, Elle Driver, Films Distribution, Trustnordisk, Finecut, Fandango, Intramovies, IM Global, Wide Management, Fortissimo.

Mentre i professionisti del settore cinema (produttori, istituzioni, film-commission, espositori, organizzatori di festival cinematografici) presenti a Venezia erano 1400 (1100 nel 2012).

Per la prima volta si sono svolte 26 proiezioni dedicate al mercato nella Sala Pasinetti. Una serie di eventi importanti che speriamo aiutino l’industria e l’arte cinematografica a migliorare sempre di più e svilupparsi ancora.