La XIII edizione di Torino Spiritualità – considerazioni finali

settembre 30, 2017 in Attualità, Net Journal, Primo Piano da Barbara Novarese

La XIII edizione di Torino Spiritualità è volta al termine.

Tutti gli eventi sono stati un successo di partecipazioni e di consensi. Tra letture, lezioni, laboratori, spettacoli, Torino si è animata di una folla incuriosita dai numerosi spunti di riflessione che la Kermesse ha suggerito alle coscienze.
Oltre duemila persone hanno partecipato all’inaugurazione presso la Chiesa di San Filippo Neri, per assistere alla lezione di Theodore Zeldin con la conversazione tra sconosciuti, proposta in Italia per la prima volta. Sold Out per la lettura di “La strada” con Luigi Lo Cascio, per l’omaggio al “bambino permanente” di Terzani (a cura di Angela Terzani Staude) e poi Domenico Quirico al teatro Gobetti, le meditazioni di Corrado Pensa, il reading di Chiara Gambirale con la voce narrante di Luciana Littizzetto, il laboratori della scuola di Otium che hanno coinvolto il pubblico in prima persona.
Suggestiva la riscrittura della morte di Cristo a cura di Giuseppe Culicchia, nella Chiesa di San Tommaso: un centurione partecipa alla crocifissione e racconta la sua esperienza mostrando una pietà inaspettata, ammantata da un velo nostalgico che coglie il mistero dell’abbandono e delle forza che scaturisce da esso. Don Gian Luca Carrega e Stefano Gobbi spiegano le origini di questa interpretazione, nell’ambito del più ampio progetto “Scrittori di Riscrittura”.
Torino Spiritualità è dunque, anche quest’anno, Spiritualità a 360 gradi. Abbraccia religioni, psicologia, didattica, musica come il concerto di tamburi orientali: gli O-Daiko, usati per riprodurre il battito del cuore, per pregare, per comunicare con gli dei e per placare il corpo quando la mente si accinge alla meditazione. Una performance singolare, a cui il festival ha permesso di accedere seguendo un percorso storico ed introspettivo nell’atmosfera Zen del monastero di Fudenji.

Torino Spirtitualità è un Progetto del “Circolo dei lettori”, con il sostegno di Regione Piemonte, Città di Torino, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale; il contributo di Provamel, EXKi e Yogi Tea; partner tecnici Riserva Carlo Alberto, Easy Nite, Ferrafilm, Ibs.it, Linea Verde Viaggi, Hotel Victoria; media partner La Stampa. Torino Spiritualità sostiene Fondazione Paideia Onlus. doppiozero – progetto editoriale non-profit ha sviluppato sul sito il tema e contenuti del festival.