LA VEILLÉE DES ABYSSES visto da un inviato di Traspi.net

marzo 23, 2008 in Spettacoli da Gabriella Grea

LA VEILLÉE DES ABYSSES James Thiérrée

Rubrique de nuit proposée par James Thiérrée

30 anni di carriera, quasi;

35 anni di età, quasi.

Un fenomeno? Del tutto. Aderente all’etimo:

un’apparizione che si manifesta fugace, cangiante e incisiva al contempo.

Se la sua formazione di attore lo vede studente al piccolo teatro di Milano, all’ Harvard Theatre School, al Conservatorio Nazionale superiore di arte drammatica di Parigi, il Cirque Bonjour, creato dai suoi genitori Jean Baptiste Thiérrée e Victoria Chaplin, è stata la palestra per perfezionare acrobazie a corpo libero, al trapezio e con la bicicletta.

Oltre ai suoi spettacoli di circo a di strada ha lavorato e lavora tutt’ora con affermati registi cinematografici e teatrali, Peter Greenaway, Benno Besson, Carles Santos, Coline Serreau, Aniezka Holland, Raoul Ruiz, per citarne alcuni e con il nostro Maurizio Nichetti nel 1992 in Stefano Quantestorie.

Nel 1998 ha fondato la sua compagnia, La Compagnie du hanneton, dove si rincorrono travestimento, giocoleria, acrobazia, contorsione, danza, canto e musica dal vivo. Il risultato della miscellanea è il successo ottenuto dal suo primo spettacolo la Symphonie du hanneton, confermato da un Adami vinto nel 2005 e da 4 Molière conquistati nel 2006.

Ne La Veillée des Abysses (2003) si aggiungono a Uma Ysamat -soprano, pianista, attrice barcellonese -, a Raphaëlle Boitel -contorsionista, acrobata, – ed allo stesso Thiérrée, il gelido Nord con Niklas Ek – ballerino, attore nato a Stoccolma, fratello del coreografo Mats Ek – e la passione sudamericana di Thiango Martins – acrobata, ballerino di capoeira in Brasile ed in Europa -. E’ una compagnia fondata per essere continuamente in scena, per condividere senza sosta il sogno, l’avventura poetica con la platea.

Lasciamo a questi moderni cantastorie l’onore di sfogliare il grande libro dell’immaginazione: il primo passo per rileggere diari di fantasie infantili sopite, di magiche burle e oniriche avventure, “d’une grace à vous couper le soufflé” (Judy Murphy).

Dal 2003 il pubblico applaude, nel 2006 a Firenze, la settimana scorsa a Genova, dal 26 febbraio finalmente a Torino, in sintonia con le intenzioni di Thiérrée “per oltrepassare la performance, il puro numero circense e arrivare all’umanità delle persone noi ascoltiamo il pubblico e le sue reazioni, non solamente le manifestazioni di gioia, gli applausi, ma anche il respiro di una sala”. Anche quando trattiene il fiato commossa ed emozionata.

  • LA TOURNÉE DELLO SPETTACOLO

    GENOVA Teatro della Tosse, dal 20 al 23 febbraio 2008

    TORINO Teatro Grande Valdocco, dal 26 febbraio al 2 marzo 2008

    LUCCA Teatro del Giglio, dal 7 al 9 marzo 2008

    CATANIA Teatro Metropolitan 12 e 13 marzo 2008

  • INFO BIGLIETTERIA:

    Teatro Grande Valdocco, dal 26 febbraio al 2 marzo 2008

    Biglietti: Intero € 24,00

    Recite: da martedì 26 febbraio a sabato 1 marzo 2008, ore 20.45; domenica 2 marzo 2008, ore 15.30.

    Biglietteria TST: Salone delle Guardie – Cavallerizza Reale (Via Verdi, 9), telefono 011 5176246

    Vendita telefonica tel. 011 5637079 (dal martedì al sabato, orario 12,00 – 18,00)

    Vendita on-line: www.teatrostabiletorino.it

    di Gabriella Grea